Recensione " The Vampire Community" di Simona Busto

Buonasera a tutti lettori 🙂

Dopo alcuni giorni in astinenza da recensioni, oggi ve ne propongo una in merito all’ultimo libro di Simona Busto, dal titolo “The Vampire Community”.

The vampire Community - Simona Busto
The vampire Community – Simona Busto
TramaAttenti a quello che chiedete. Potreste essere esauditi!
Una community dedicata ai vampiri, un luogo per divertirsi e incontrarsi, ma giocare con le creature sovrannaturali può diventare molto pericoloso. E la tranquilla cittadina francese in cui è nata la community viene sconvolta da una serie di misteriose sparizioni. I messaggi del bellissimo Konstantin seducono la bella Vivienne, dai capelli rossi come il sangue, che ha solo diciannove anni e l’anima di una ribelle. Solo l’affascinante scrittore Benoit Delapierre si frappone tra Vivienne e l’anima oscura di Konstantin. Ma per quanto tempo riuscirà a impedirle di cadere nella sensuale trappola mediatica del vampiro?

La mia opinione

L’idea di creare una community virtuale popolata da individui ambigui e alla ricerca di un vampiro a cui donare il proprio sangue è stata davvero originale. Sono subito entrata nell’atmosfera carica di suspense e tensione che l’autrice ha voluto creare intorno alla figura femminile della sua storia, Vivienne.

vampira

Vivienne è una ragazza sola, dopo la morte di suo padre non riesce a trovare uno scopo per cui vivere e andare avanti. La madre non la capisce, non la accetta, la respinge e non fa che paragonarla alla sua, perfetta, sorella. La vita di Vivienne non è dunque delle più semplici, e la giovane riesce ad essere se stessa solamente nelle community a cui è iscritta online, dove può commentare e celare la propria identità dietro un falso nome.

vampire

Tra le varie community a cui è iscritta Vivienne c’è anche la “Vampire Community”, dove i membri partecipanti non fanno che parlare di vampiri, scambi di sangue, vita eterna. Per la ragazza niente di tutto ciò può essere reale, i vampiri esistono solo nella fantasia e quei tizi altro non sono che esaltati che hanno molto tempo da perdere.
Così per gioco anche Vivienne inizia a commentare i post all’interno della community, generando la rabbia di Benoit, un misterioso ragazzo conosciuto in chat, che le intima in ogni modo di tenersi alla larga dalla community dei vampiri.

benoit
Vivienne, inspiegabilmente, ne è sempre più attratta e la sua curiosità aumenta quando inizia a chattare con il misterioso ” Conte Vlad”, un affascinante ragazzo che la riempie di attenzioni e parole che farebbero sciogliere anche il più duro dei cuori.
Inizia così per la nostra protagonista una situazione di pericolo, costante suspense e incertezza. Vivienne inizia ad accorgersi che molti membri della community che erano sempre molto attivi di colpo spariscono e, molto spesso, le capita di scorgere nell’oscurità un paio di occhi rossi che la seguono.

konstantin
L’avventura estremamente pericolosa in cui si ritroverà coinvolta Vivienne la porterà a fare delle scelte. La ragazza imparerà a fidarsi di alcuni e a non fidarsi di altri, decidendo da che parte stare. Non sarà per lei facile accettare determinate realtà, dare forma e nome a quella che da sempre per lei è stata una fantasia, ma presto dovrà imparare a sue spese che se si desidera ardentemente qualcosa… a volte si finisce per ottenerla.
Attenzione dunque a quello che desiderate!

bampiri kiss

Il libro di Simona Busto mi è complessivamente piaciuto: originale l’idea della community, ben fatte le scene di lotta, strutturati altrettanto bene dialoghi e descrizioni. Sul finale la storia diventa più ritmata e veloce, e piuttosto che soffermarsi su molti dettagli come nella maggior parte della narrazione precedente, l’autrice tende ad andare dritto al sodo. Questa scelta finale mi ha un po confusa e avrei preferito che la narrazione rimanesse coerente con lo stile mantenuto in precedenza, ed è forse questa l’unica pecca che ho riscontrato durante la lettura del libro.

Sicuramente lo stile con cui Simona Busto ci trasporta nella vicenda è piacevole e scorrevole, il libro si finisce tranquillamente in qualche ora. Mi sento di consigliarvelo se amate il genere – che è un urban fantasy – e se volete leggere qualcosa di diverso rispetto ai soliti libri che parlano di vampiri.
Il mio voto è di 7.5/10 🙂

Un abbraccio a tutti,

Simona

Annunci

8 thoughts on “Recensione " The Vampire Community" di Simona Busto

  1. Grazie di cuore per aver letto e recensito il mio piccolo romanzo.
    Farò tesoro anche delle osservazioni in merito al finale. E’ importantissimo per poter migliorare nei romanzi che verranno.
    Grazie davvero!!!

    Mi piace

    1. Grazie a te Simona per avermi offerto una copia del tuo libro che ho apprezzato veramente moltissimo. La storia mi ha tenuta incollata al kindle dall’inizio alla fine, ci sarà un seguito? 🙂

      Mi piace

  2. Mi ricorda un po’ “I segreti di Coldtown” di Holly Black, anche se lì c’erano delle vere e proprie città di vampiri con feste e intrattenimenti che miravano ad attirare gli umani e a non farli più uscire ❤
    Mi piace l'idea di questo libro, e mi è piaciuta la tua recensione: potrebbe entrare tra le prossime letture!

    Mi piace

  3. Trama avvincente, sarà sicuramente una prossima lettura 🙂 anche a me ha ricordato I segreti di Coldtown, ma anche Il diario di Isabel… Bacioni

    Mi piace

    1. Mi hai suggerito anche tu un altro titolo.. Oltre ai Segreti di COldtown adesso mi tocca segnare pure Il diario di Isabel 😄

      Come faremo a leggere tutti questi libri ancora non lo so 😄 Bacioni a te

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...