[Recensione]La felicità è una pagina bianca – E.Egan

Buongiorno a tutti,
care lettrici e cari lettori!
Oggi vi parlo di un libro che sicuramente avrete già sentito nominare: La felicità è una pagina bianca di E.Egan, edito da Nord.
La prima cosa che mi ha colpita è la trama: un libro che parla di libri non poteva mancare sui miei scaffali – colgo l’occasione per ringraziare la casa editrice della copia.

index

 

TITOLO:  La felicità è una pagina bianca
AUTORE: Elizabeth Egan
DATA DI USCITA: 25 febbraio 2016
PAGINE: 396
COSTO: 16,60 Euro
TRAMA:
Quando qualcosa non va, Alice Pearse si rifugia nella lettura. È sempre stato così; fin dalla più tenera infanzia, per Alice i libri sono isole felici dove potersi rilassare, mondi in cui perdersi, tesori da amare. E, adesso che si è ritrovata di colpo con un marito disoccupato, tre bambini da mantenere e un mutuo da pagare, i libri sono diventati letteralmente la sua ancora di salvezza: è infatti grazie alla sua fama di book blogger che le viene offerto un impiego da Scroll, una promettente start up che sta per inaugurare una catena di «sale di lettura», ovvero raffinati caffè dove sprofondare in comode poltrone, consultare uno sterminato catalogo di e-book e leggere. Nonostante le feroci proteste della sua migliore amica, proprietaria della libreria del quartiere, Alice accetta, tuttavia non le ci vuole molto per rendersi conto che gestire la famiglia con un lavoro a tempo pieno è molto più difficile di quanto non si aspettasse e che, dietro l’apparenza meravigliosa, Scroll nasconde un incubo. Eppure Alice non si scoraggia: in fondo, a volte, per trovare la felicità basta girare pagina.

La mia opinione

Sin dalle prime righe sono entrata in sintonia con Alice Pearse, la protagonista del romanzo. Alice è una donna nata e cresciuta in mezzo ai libri, nutre per loro un amore smisurato e di questa passione ha fatto anche un lavoro: si occupa infatti  di leggere e recensire libri per una rivista, “You”, e questo impiego – seppure part time – la soddisfa molto e le lascia anche il tempo libero necessario per occuparsi della casa e dei tre figli.
Tutto finché per il marito Nicholas non inizia un periodo di crisi con il lavoro: l’ufficio legale presso il cui lavora infatti decide di non promuoverlo a socio e l’uomo è dunque costretto a reinventarsi. Il suo sogno è quello di aprire uno studio legale tutto suo, ma per realizzare questa idea ci vogliono tempo e, soprattutto, soldi.
Alice decide così di dedicarsi ad un lavoro a tempo pieno, ma purtroppo non c’è un posto a disposizione nella redazione della rivista presso cui lavora. Il caso vuole che su Twitter venga contattata da Genevieve, una donna che sta cercando lettori appassionati per dare vita ad una catena di sale di lettura dedicata ai libri digitali. Per Alice inizia dunque una fase del tutto nuova – non sto qui a svelarvi tutti i dettagli per non rovinarvi il gusto della lettura.

Cosa mi è piaciuto di questo libro? Senz’altro la fluidità e la facilità con cui si fa leggere. Le pagine scorrono una dietro l’altra e si arriva alla fine senza neanche accorgersene. I libri sono ovunque, la protagonista scopre man mano la differenza tra lettura cartacea e lettura digitale e vengono analizzati anche i sottili equilibri che si instaurano tra librerie indipendenti e grandi società. Oltre alla componente librosa assistiamo al rapporto di Alice con i suoi figli, con suo marito e con i suoi genitori – in particolare con il padre, molto preparato dal punto di vista della tecnologia ( forse anche più di lei).
Ci sono stati anche dei punti che forse mi hanno convinta un pochino di meno: ad esempio ho trovato carente la parte legata alla questione “bookblogger”, che pensavo invece fosse sviluppata in maniera molto approfondita, ma di cui purtroppo non ci sono segni nel libro.
Alcuni punti poi sono stati piuttosto lenti rispetto al resto della storia e questo ha creato una disomogeneità tra la prima e la seconda parte in cui la storia si divide.
Nel complesso sono più i punti a favore che quelli a sfavore, per cui se amate le storie che parlano di libri e sono basate su di essi questo libro fa decisamente al caso vostro.
Il mio voto è di 3.5/5. A presto e un grande abbraccio a tutti,
Simona

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...