[Recensione] La lettera – Kathryn Hughes

Buongiorno a tutti cari lettori,
e buon Martedì! Anche oggi voglio inaugurare la giornata parlandovi di un libro bellissimo che ho letto in soli due giorni, un libro che mi ha fatto compagnia durante il giorno e la notte e di cui conserverò per sempre un meraviglioso ricordo.
Sto parlando di:

La-Lettera-Kathryn-Hughes

La lettera di Kathryn Hughes, edito da Nord e in uscita il 5 Maggio.
QUI trovate la mia segnalazione al libro, in cui sono prese in esame la trama e la biografia dell’autrice.

VOTO COPERTINA: 9/10

ghirigiri

Non appena ho stretto questo libro tra le mani ho capito che lo avrei amato profondamente. La prima cosa che subito mi è balzata agli occhi è la bellezza della copertina, studiata sin nei minimi dettagli e curata alla perfezione. Un involucro fine ed elegante per una storia altrettanto di valore. Kathryn Hughes ha conquistato il mio cuore pezzo dopo pezzo, lo ha fatto suo tenendolo stretto a sé e investendolo delle emozioni più disparate. Quella che ci racconta la Hughes è una storia straziante, dove spesso e volentieri trattenere le lacrime è impossibile. In realtà la prosa non è affatto lineare, perché nel corso della narrazione assistiamo a continui salti nel tempo. Due sono infatti le trame che vengono sapientemente intessute dalla penna della talentuosa autrice del Chesire: la prima è quella di Tina Craig, giovane donna che vive a Manchester, dattilografa e volontaria presso un charity shop. La seconda è quella di Chrissie Skinner, tenera e dolce ragazza vissuta agli albori della seconda guerra mondiale nella medesima città. Le vite di queste due donne apparentemente si svolgono su due binari diversi – seppure entrambi dolorosi. Tina è infatti vittima di un marito violento e alcolizzato che la stupra e la picchia continuamente; Chrissie invece deve fare i conti con un padre egoista e malvagio che le impedirà di essere felice. Ad unire queste due anime disperate a distanza di quarant’anni è una lettera trovata da Tin all’interno di un vecchio completo da uomo lasciato da qualcuno al charity shop dove lavora. Da quel momento in poi i fili cominciano a intrecciarsi e la trama si infittisce ulteriormente.
Il lettore inizia così un viaggio nel passato insieme a Tina, che caparbia e risoluta si mette sulle tracce di Chrissie e del mittente della misteriosa lettera, Billy. Per Tina non sarà facile affrontare la vita a testa alta, soprattutto in seguito ad un evento dolorosissimo che la vedrà coinvolta in prima persona. La Hughes ha affrontato con delicatezza una tematica scottante e difficile da digerire. Assistiamo più e più volte ai maltrattamenti di Tina, che nonostante tutto cerca sempre di giustificare e perdonare. Questo è uno sbaglio che molte donne vittime di maltrattamenti fanno: giustificare, credere nel cambiamento dell’altro e tentare di tenere assieme i pezzi di un rapporto inesistente. La Hughes colpisce dritta come un pugno nello stomaco e invita i suoi lettori a riflettere, a non cadere nell’illusione che vivere con una persona alcolizzata e violenta possa giovare.
La tematica della violenza è affrontata sotto un altro punto di vista anche per quanto riguarda Chrissie, la povera e ingenua ragazza vittima di un padre padrone, un padre assente e deplorevole che la ripudia e la costringe a vivere in solitudine, lontana dal suo unico amore prima e dal frutto del loro amore poi.
Oltre a toccare sicuramente questi dolorosi aspetti, la Hughes intreccia sapientemente anche la storia che ruota attorno alla lettera, colonna portante dell’intero romanzo.
Non voglio svelarvi troppi dettagli della trama, perché vi priverei del piacere della scoperta e non è di certo mia intenzione. Posso però garantirvi che un libro del genere merita di essere letto e amato, merita di essere divulgato e fatto conoscere a quante più persone possibili. Una storia così straziante e maledettamente dolorosa non può rimanere inascoltata.
Pensate che “La lettera” è il romanzo d’esordio di questa scrittrice meravigliosa capace di trasformare i sentimenti in parole; uno dei migliori esordi che mi sia capitato di leggere in vita mia. Un libro ricco e completo dalla trama originale, ben strutturata e sviluppata, coerente dall’inizio alla fine. I personaggi sono analizzati profondamente, vengono messi a nudo e donati al lettore a cui, nel bene o nel male, non viene risparmiato davvero niente.
IMG_20160501_171534

Fossi in voi il 5 Maggio mi precipiterei in libreria ad acquistare questa perla rara, che impreziosirà le vostre librerie rendendole più ricche. Il mio voto non può che essere di 5/5 stelline.
Alla prossima,
Simona

Annunci

One thought on “[Recensione] La lettera – Kathryn Hughes

  1. Grazie Simona, ho letto anch’io il libro e lo trovo bellissimo, ho anch’io un blog di recensioni libri, non bello come il tuo, ma faccio del mio meglio e accetto consigli, ho copiato la biografia della Hughes che non trovavo e naturalmente segnalerò la provenienza dal tuo sito, grazie tante e spero in una collaborazione e in una amicizia a base di libri!!! Ciao
    Giulio

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...