[Recensione] Emancipated – M.G.Reyes

Buongiorno readers, e bentrovati! Ieri ho trascorso una giornata al mare – la prima – e ho avuto modo di terminare la lettura di Emancipated di M.G.Reyes, edito da Harper Collins Italia e uscito il 16 Giugno scorso.
Preparatevi perché quella che state per leggere è una recensione negativa. Odio dover parlare male di un libro, ma per onestà verso di voi e verso me stessa spesso è necessario.
Le premesse per rendere Emancipated una storia interessante e originale c’erano tutte: sei giovani ragazzi emancipati vanno a vivere insieme, ognuno di loro custodisce un segreto e non tutti sono chi dicono di essere. Ho letto che il romanzo era consigliato alle amanti di Pretty Little Liars e Gossip Girl, ma posso assicurarvi che non è assolutamente così.
La storia purtroppo fa acqua da tutte le parti, i personaggi non sono interessanti e, più in generale, non ho avuto quella smania di proseguire con la lettura come invece mi succede quasi sempre. Trovo davvero poco accattivante lo stile dell’autrice, credo che la sua intenzione fosse quella di creare un romanzo corale, ma purtroppo il risultato è approssimativo e poco chiaro. Preferisco che si parli di una cosa, magari solo di quella, ma in modo adeguato e coinvolgente, piuttosto che parlare di tante cose, mescolare personaggi diversi tra loro e non arrivare poi a concludere nulla.

I protagonisti non sono ben descritti nella loro psicologia, se non forse Lucy, che tra i sei è sicuramente quella più interessante. Gli altri componenti di questa stramba combriccola sono Paolo, lo sportivo, classico ragazzo da copertina che conquista con uno sguardo; Grace, la brava ragazza, che si emancipa per andare a vivere con Candace, sua sorellastra e diva della situazione, aspirante attrice; Maya, la nerd, legata più ai suoi codici binari e alla sua app che alle persone; John-Michael, il bad boy, che di bad boy non ha praticamente nulla.
Purtroppo non sono riuscita ad affezionarmi veramente a nessuno di loro e non so se la colpa sia mia o meno, anzi, non voglio parlare di colpe. Capita a volte di non riuscire ad instaurare il giusto feeling con lo stile dell’autrice, e questo ha molto a che fare con la soggettività di chi legge. In questo caso non mi sono sentita né travolta, né appassionata e non vedevo l’ora di terminare il libro. Mi dispiace molto perché le mie aspettative erano alte, avevo voglia di tuffarmi in un’avventura nuova e insolita, ma purtroppo la mia esperienza non è stata positiva.
A Ottobre uscirà il secondo libro della serie – Incriminated – e i miei dubbi circa la decisione di leggerlo o meno non sono pochi. Non sono una di quelle lettrici che si ostina a leggere cose che non la soddisfano, se un libro non mi piace passo avanti – e tanto più non continuo le serie che non reputo di mio gradimento. In questo caso però voglio concedermi il beneficio del dubbio, perché magari continuo a sperare in un margine di miglioramento, perché sento di poter dare ancora una possibilità a questa storia. Spero di non rimanere di nuovo scottata.
Il mio voto è di 2/5.
Alla prossima,
Simona

 

Annunci

3 pensieri riguardo “[Recensione] Emancipated – M.G.Reyes

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...