[Recensione] Il caffè delle seconde occasioni – Alison Kent

Buongiorno cari lettori,
buon Lunedì a tutti voi!! Un’altra settimana ha inizio e spero che porterà con sé tante belle letture!! Oggi vi parlo di una delle pubblicazioni più recenti di Amazon Crossing, una storia al sapore di caffé e brownies che mi ha tenuto compagnia nei giorni scorsi.

ilcaffedellesecondeoccasioniKaylie ha deciso di tornare a Hope Springs, la cittadina in cui è cresciuta circondata dall’affetto di Winton e May, che l’hanno accolta nella loro famiglia come una figlia. Ora che non ci sono più, ha acquistato la casa in cui ha vissuto con loro e ha deciso di trasformarla in un ristorante, il Two Owls Café. Kaylie vuole dare una svolta alla propria vita, e vuole farlo a partire dalla passione più grande che May le ha trasmesso: preparare dolci, soprattutto brownies. Sarà Ten Keller, il tuttofare più abile della città, gentile e affascinante, a occuparsi dei lavori. Ten è subito attratto dalla nuova arrivata, ma l’animo di Kaylie è chiuso e indurito dalle esperienze drammatiche di un passato che la tormenta ancora nei suoi incubi notturni. I suoi veri genitori l’hanno abbandonata da bambina, e lei ha bisogno di scoprire come sono andate le cose. Quando anche Ten le rivela una macchia oscura nei propri ricordi, Hope Springs sembra poter diventare lo sfondo perfetto di una splendida storia di amore e di riscatto.


Il caffè delle seconde occasioni è la lettura ideale per scaldare i vostri cuori in questi giorni di freddo e gelo. Personaggi credibili, uno stile narrativo dolce e scorrevole, l’importanza rivestita dal cibo: sono solo alcuni degli elementi che decretano il successo di questo libro. Farsi travolgere dalla vita di Kaylie è semplice come bere un bicchier d’acqua: la giovane donna, dopo aver gestito una pasticceria ad Austin per dieci anni, decide di ritornare nel paesino dove è cresciuta, Hope Springs. E’proprio qui che i due passati della protagonista si intrecciano: Kaylie infatti è stata adottata in tenerissima età e, come se non bastasse, ha assistito in modo brutale al tentato suicidio della madre. Da quel giorno è stata messa in mano agli assistenti sociali e non ha più avuto notizie dei suoi genitori biologici (al momento del tentato suicidio il padre era arruolato nell’esercito e quindi si trovava lontano da casa). Hope Springs però è anche il luogo dove Kaylie ha conosciuto Winton e May, le persone a cui è stata data in affido. Con loro è cresciuta, ha capito il valore della famiglia e si è sempre sentita amata. La loro morte è stata un duro colpo e, proprio per non recidere il legame con quella parte della sua vita, Kaylie decide di acquistare la vecchia casa vittoriana dove è cresciuta e di ristrutturarla: l’idea è quella di adibire il piano terra a ristorante, e di tenere come appartamento per sé il piano superiore.
Le idee ci sono, ma attuarle non è così semplice perché la casa è stata abbandonata per molto tempo. Hope Springs è un piccolo paesino dove tutti si conoscono, per cui la nostra protagonista si ritroverà ben presto a bussare alla porta del tuttofare della città, Ten Keller.
Entra così in scena il coprotagonista maschile, un uomo dal passato turbolento con cui Kaylie entra sin da subito, inspiegabilmente, in sintonia. Devo ammettere che inizialmente questa chimica immediata mi ha fatto storcere il naso: personalmente non mi sognerei mai di raccontare alcune vicende dolorose della mia vita ad un perfetto sconosciuto, quindi vedere come Kaylie si sia subito aperta con Ten inizialmente non mi haRisultati immagini per couple gif del tutto convinta. Con il procedere della storia sono arrivata a mettere da parte questa mia incertezza iniziale perché effettivamente ciò che si crea tra i due è qualcosa di sincero e tangibile: le emozioni sono parte integrante di questo libro e sia Kaylie che Ten non mancheranno di farcele provare. Accanto a loro troviamo dei personaggi secondari fantastici: Luna, abile e rinomata tessitrice, che con le sue mani crea delle sciarpe bellissime che vengono indossate dai vip di tutto il mondo; Mitch, cuoco provetto che riuscirà a conquistare i vostri cuori (non vi dico come); Magoo, il cane di Kaylie, un vero e proprio amico e una guida indispensabile.
Questo libro ha lasciato in me un bel ricordo, tanta commozione e anche un senso di malinconia per ciò che a volte la vita ci riserva. Kaylie è il personaggio che più ho amato, una vera e propria guerriera che non si arrende di fronte a nessuna difficoltà. Per molti aspetti trovo che sia anche particolarmente sfortunata, sembra sempre che qualcosa debba turbare il suo equilibrio e stravolgere i suoi piani. Ho apprezzato anche Ten e il suo fragile rapporto con i fratelli, Indiana e Dakota (ebbene si, l’autrice ha chiamato i tre fratelli Keller come tre stati americani) e il suo impegno nel dare una seconda chance ai detenuti usciti da poco dal carcere.
Più in generale posso affermare che questo libro per me è un sì, anche se non ho trovato la storia particolarmente originale: alcuni cliché la fanno da padrone e il finale risolve tutto in modo troppo frettoloso. Avrei preferito che alcune questioni fossero risolte man mano e non tutte insieme: ci ritroviamo infatti con gli ultimi capitoli piuttosto agitati, a fronte di una buona metà del libro dove non succede granché e tutto ruota attorno ai lavori per il locale, alla ricerca di personale e all’avvicinamento tra i due protagonisti. Uno dei motivi per cui Kaylie si trasferisce a Hope Springs è quello di mettersi sulle tracce dei suoi genitori biologici, ma la questione viene lasciata decisamente in secondo piano rispetto ad altro. Immagine correlataCiò non toglie che io abbia amato lo stile dell’autrice, che si è sempre mantenuto all’altezza delle mie aspettative e mi ha regalato delle ore di totale relax e serenità.
Il punto forte del romanzo è la presenza di alcune ricette di brownies che sono facilmente replicabili anche per noi lettori: l’ideale sarebbe sgranocchiarne uno durante la lettura!!
In conclusione Il caffé delle seconde occasioni è una lettura che vi consiglio se ciò che desiderate è una storia romantica e commovente condita di dolcezza e un forte senso dell’amicizia. Il mio voto è di 3,5/5!
Alla prossima,
Simona

Annunci

2 thoughts on “[Recensione] Il caffè delle seconde occasioni – Alison Kent

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...