[Film&Libri] Ballerina – Quando il sogno diventa realtà

Buongiorno lettori carissimi!
Vi piacciono i film d’animazione? E le storie a lieto fine? Se la risposta ad entrambe le domande è sì siete nel posto giusto e, soprattutto, state leggendo l’articolo giusto! Oggi vi parlo di un film meraviglioso e di un’esperienza bellissima che ho avuto il piacere di poter vivere in prima persona la scorsa Domenica.
Come forse molti di voi sapranno, Giovedì 16 è uscito in tutte le sale cinematografiche un nuovo film d’animazione, Ballerina, che narra la storia di una piccola orfana con la passione per la danza. Io sono stata all’anteprima nazionale qui a Roma il 12 Febbraio e mi sono divertita tantissimo! Insieme al mio fidanzato ci siamo svegliati di buon’ora, ci siamo preparati e siamo partiti alla volta del cinema Adriano, carichi come non mai e pronti a farci travolgere dalla storia di Felicié. Arrivati davanti al cinema abbiamo trovato una numerosa folla, in attesa come noi di entrare in sala. E’stato bello vedere persone di tutte le età: dai bambini agli adulti, da ragazzi come noi a gruppi di amici. Ci hanno fatto aspettare per quasi un’ora all’esterno, ma credetemi quando vi dico che l’attesa è valsa decisamente la pena. Appena abbiamo varcato la soglia del cinema siamo stati accecati da flash e telecamere e per un momento mi sono sentita (quasi) una vera e propria diva! 😄
Siamo entrati in sala e abbiamo preso posto, ma purtroppo il film non è cominciato subito. Ad accoglierci c’erano delle ragazze vestite con i tutù da ballerina che distribuivano libri e zucchero filato ai più piccoli. Il clima era sereno, l’atmosfera era carica di aspettativa e tutti non vedevamo l’ora che iniziasse il film. Prima del fatidico inizio ci è stata riservata una sorpresa più che piacevole: in sala erano presenti due dei doppiatori del film – l’etoile Eleonora Abbagnato e l’attore Federico Russo – e la splendida Francesca Michielin, che ha interpretato la colonna sonora. Incontrarli dal vivo è stato emozionante e sentirli parlare delle proprie esperienze e dei propri sogni ancora di più.
Veniamo ora alla parte che sicuramente vi interesserà di più di tutto l’articolo: il film.

ballerina
Ballerina è semplicemente stupendo in tutto: la storia, i personaggi, le ambientazioni, la morale. Tutto funziona perfettamente, tutti i pezzi si incastrano tra loro e creano un insieme armonico e commovente.
Felicié è una giovane ed esuberante orfana che ha vissuto per tutta la sua vita in un collegio insieme ad altri bambini. Il suo sogno più grande è quello di danzare all’Operà di Parigi, così una sera – insieme al suo inseparabile amico Victor – decide di scappare dall’orfanotrofio e di raggiungere la capitale. I due bambini riescono a fuggire e si ritrovano nella grande e ricca Parigi: Felicié riesce ad arrivare all’Operà, ma viene sbattuta fuori dall’arcigno custode e, in quel momento, conosce Odette – la ragazza addetta alle pulizie del teatro, che la prende sotto la sua ala protettiva. Odette è un personaggio fantastico, l’ho amata e la sua storia mi ha profondamente commossa. Felicié poco alla volta riesce a farsi strada nel mondo della danza e crescerà tantissimo, non solo dal punto di vista tecnico, ma anche da quello umano. Non posso – per ovvie ragioni – raccontarvi troppo, sappiate però che gli elementi essenziali per un buon film ci sono tutti. Ballerina è un film di formazione, un percorso di crescita interiore ed esteriore, un bellissimo esempio di come i sogni – se coltivati nella maniera giusta – possono diventare realtà. Nel corso della storia tutti i personaggi imparano una lezione di vita importantissima, imparano dai propri errori e, alcuni, riscoprono il loro lato umano. Non vi nego che mi sono commossa, ho il cuore tenero e le storie così per me sono sempre fonte di lacrime. In particolar modo questo film è stato per me importantissimo, perché ho frequentato dei corsi di danza per ben 10 anni della mia vita, quindi so bene quanta fatica e quanto sudore ci sono dietro ogni traguardo. Mi sono rivista in Felicié, nella sua determinazione, nella sua tenacia e – perché no – anche nei suoi errori. La nostra protagonista sbaglierà in più di un’occasione, ma troverà sempre il modo per comprendere ciò che è giusto e ciò che non lo è.

Il mio consiglio è quello di andare a vedere Ballerina anche se non siete più bambini e pensate che questo tipo di film non possa fare per voi. Andateci. Vi farà bene e, magari, vi aiuterà a trovare la forza per realizzare il vostro sogno. Felicié c’è riuscita… quindi, perché non provate anche voi? ❤
Alla prossima,
Simona

Annunci

2 thoughts on “[Film&Libri] Ballerina – Quando il sogno diventa realtà

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...