[Recensione] La biblioteca sull’oceano – Ashley Hay

Buongiorno cari lettori!
Inauguriamo il primo Giovedì di Marzo con la recensione de La biblioteca sull’oceano, un libro davvero bello e poetico pubblicato recentemente da Sperling&Kupfer.

la-biblioteca-sulloceanoLa biblioteca sull’oceano – Ashley Hay
Sperling&Kupfer, 324 pp.
Collana: Narrativa
Copertina rigida, € 18,90
In vendita da: Febbraio 2017

In una piccola città affacciata sull’oceano, c’è una biblioteca dove gli abitanti vanno in cerca di pace e di sogni. Affidano le loro richieste ad Ani, bibliotecaria alle prime armi, una giovane donna già segnata da un destino crudele, che le ha strappato un pezzo di cuore e l’ha lasciata sola a crescere la sua bambina. Quell’impiego le è stato offerto per aiutarla ad andare avanti e, se lei ha accettato, è anche un po’ per il ricordo che serba della prima biblioteca mai visitata: una sala meravigliosa in cui aveva trovato rifugio in un giorno di pioggia, un luogo solenne che l’aveva incantata. Ora, tra le pagine dei libri, cerca le risposte che non sa darsi da sola e spera di rivivere almeno un briciolo di quella lontana magia. Tra quei vecchi scaffali, anche il dottor Draper vorrebbe ritrovare la sua vita di un tempo, di quando ancora non aveva conosciuto la guerra e il senso di colpa per tutti coloro che non è riuscito a salvare. Mentre il suo amico Roy, che al fronte si è scoperto poeta, vaga alla ricerca delle parole perdute, quell’ispirazione venuta meno proprio ora che è circondato da tanta pace e bellezza. Finché una poesia anonima ricevuta da Ani irrompe in quel tempo sospeso e riavvia il corso di quei tre destini, ormai intrecciati per sempre in un’unica trama. Struggente e poetico, La biblioteca sull’oceano è un romanzo che parla di nuovi inizi e del potere salvifico della letteratura. Una storia di ritorno alla vita, che trafigge il cuore di speranza.


Avevo realmente bisogno di leggere una storia così bella e profonda in questo momento della mia vita non particolarmente sereno. Avevo bisogno di sentimenti puri, di emozioni, di dolore e di rinascita. La biblioteca sull’oceano è un libro che mi ha donato tanto e che ho impiegato più del previsto a metabolizzare perché non riuscivo a lasciar andare i personaggi e le loro vite, le emozioni di Ani, di Roy, di Frank, della piccola Isabel… sono diventate le mie. Non tutti i libri sono in grado di provocarmi emozioni tumultuose, eppure Ashley Hay c’è riuscita con semplicità, dolcezza e intensità. Ho amato sin da subito il suo stile fluido e poetico, quasi fiabesco (soprattutto nelle descrizioni dei paesaggi ameni della costa australiana). Le prime pagine si aprono sulla vita di una famiglia che potremmo WhatsApp Image 2017-03-01 at 18.50.40.jpegconsiderare perfetta: Ani e Mac si amano, il loro è un amore puro e incondizionato, resistente al tempo e alle fatiche. Dalla loro unione è nata una bimba meravigliosa, Isabel, che cresce ed esplora, curiosa come solo i bambini sanno essere. Mac lavora come ferroviere e ogni giorno lascia la sua casetta per andare incontro ad un viaggio, a nuove terre da esplorare che potrà successivamente descrivere nei minimi dettagli alla moglie. Sembra tutto perfetto, ma si sa: la vita spesso ci mette lo zampino. L’idillio si spezza, una crepa si apre nel cuore di Ani e il dolore sembra travolgerla come un’onda impetuosa. Ciò che più mi ha colpita è stata la capacita dell’autrice di rendere reale la devastazione della perdita, il senso di vuoto nel ritrovarsi improvvisamente sola a crescere una bambina, così da un giorno all’altro. Ani è un personaggio fragile, a volte ho avuto l’impressione che potesse spezzarsi al minimo soffio di vento, ma al tempo stesso forte: dimostra di avere coraggio e senso di responsabilità e, pur essendo dilaniata dal dolore, decide di andare avanti. Inizia a lavorare presso la biblioteca della piccola cittadina in cui vive e quel posto magico fuori dal mondo è la sua cura, il suo rimedio ad ogni male. Lì, tra il profumo dei libri e le storie dei suoi concittadini, Ani riprende poco alla volta a vivere e non più a sopravvivere e scopriamo la sua personalità in tutte le diverse sfaccettature.
La biblioteca sull’oceano non è solamente la storia di Ani, ma anche quella di Roy McKinnon e Frank Draper, tornati entrambi dalla guerra e da essa profondamente cambiati. Il primo non riesce più a scrivere poesie, a trovare conforto in quelle parole che gli erano tanto care e che a lungo lo hanno tratto in salvo; il secondo è apparentemente burbero, segnato dal tempo e dagli eventi, e tiene tutti a debita distanza. Lottare con i demoni del proprio passato non è semplice e ognuno dei protagonisti di questo romanzo avrà modo di mettersi a nudo e di scendere a patti con la propria coscienza.
Le mie impressioni riguardo questa lettura sono assolutamente positive: come vi dicevo sopra avevo bisogno di qualcosa di così potente che mi strizzasse il cuore e lo stomaco e, per fortuna, mi sono imbattuta in un libro così meritevole. Io che solitamente non amo le descrizioni mi sono ritrovata a sognare ad occhi aperti grazie all’incantevole prosa dell’autrice, che mi ha cullata e condotta per mano alla scoperta di luoghi sensazionali e quasi fiabeschi. Non mi sono annoiata mai, nemmeno per un secondo, e ho divorato le pagine in pochissimi giorni. La recensione che state leggendo in questo momento è il frutto di un’accurata riflessione, del superamento di un periodo difficile e di una rinascita, un po’ come quella che ha affrontato Ani (anche se, fortunatamente, non così tragica come la sua). Non posso far altro che consigliarvi la lettura di questo libro, in particolare se state affrontando un periodo difficile e avete bisogno di qualcosa che vi aiuti ad uscirne. Il voto finale è di 4,5/5.
Alla prossima,
Simona

Annunci

2 pensieri riguardo “[Recensione] La biblioteca sull’oceano – Ashley Hay

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...