[Recensione] Dopo, tutto è più dolce – Camilla Dell’Orto Necchi

Bentrovati cari lettori!
Oggi giornata di recensioni qui sul blog, ve lo anticipo: dopo il fantasy fatato di questa mattina è la volta di un romanzo decisamente diverso firmato da Camilla Dell’Orto Necchi e in uscita proprio oggi per la casa editrice Piemme. Si tratta di Dopo, tutto è più dolce, un libro che insegna a superare le difficoltà e a reinventarsi, un libro che affronta tematiche e problemi attuali e che, spero, possa essere d’aiuto a chi non sta passando un periodo sereno.

Dopo tutto è più dolceDopo, tutto è più dolce – Camilla Dell’Orto Necchi
Edizioni Piemme, 336 pagine
Collana: Narrativa
Serie: Romanzi rosa
Cartonato con sovraccoperta, €18,50
In vendita da: Aprile 2017
Bastano pochi giorni per trasformare una vita. Quella di Betta Bennet, da sempre dedita al lavoro di stylist, cambia all’improvviso, quando viene licenziata in tronco dalla rivista di moda per la quale lavora da anni. A ruota anche le altre testate con cui collabora e sulle quali ha sempre contato le danno il benservito e, da improvvida cicala quale è, si trova inaspettatamente sul lastrico. Con il lauto stipendio, se ne vanno l’appartamento in centro a Milano, gli inviti esclusivi, le sfilate, le feste e le indimenticabili vacanze a Formentera. Tutto ciò che Betta si era guadagnata con fatica. Tutto ciò che la rendeva felice. O almeno così pensava. È un po’ per caso e un po’ per necessità, quindi, che decide di provare a realizzare un sogno di sempre: una piccola società di catering, che non fornisca solo cibo, ma esaudisca i desideri delle persone. La filosofia di +DOLCE è semplice e lontana da tutto ciò che è business e ostentazione: il bello e il buono si possono fare con poco e, “con il cuore”, vengono ancora meglio. Ad accompagnarla nel viaggio, Tito, un socio ed ex-velista tanto disorganizzato quanto affascinante, una ciurma di camerieri improvvisati e dal cuore gentile, qualche amica generosa e un avvocato ostile e freddo come il ghiaccio (che ricorda, anche nel nome, l’indimenticabile Mr. Darcy). Tra successi e delusioni, scenografie fantasiose e piatti squisiti, Betta riuscirà a trovare la vera se stessa. Perché, a volte, le seconde possibilità aprono strade nuove e impensate. E regalano attimi di pura dolcezza.


Un pizzico di incoscienza
Tanta fantasia
Uno spicchio di fortuna
Pazienza in quantità
Carattere q.b.
Semi di felicità
e germogli di sogno

WhatsApp Image 2017-04-10 at 21.25.05Romanzi che ti entrano nel cuore, che riescono a strapparti dall’apatia quotidiana donandoti ore di svago, benessere e riflessione. A questa categoria appartiene il romanzo di Camilla Dell’Orto Necchi, una fiaba moderna dove la principessa decide di salvarsi da sola, rimboccarsi le maniche e reinventare la propria vita. Si parla di temi attuali e scottanti tra le pagine di questo romanzo, temi affrontati col sorriso e con buona volontà e che rispecchiano la condizione di molte persone: quanti, a causa della crisi, hanno perso lavoro? Quanti si sono ritrovati da un giorno all’altro senza uno scopo, senza un obiettivo? E’quello che succede a Betta, famosa pierre dell’alta moda che di colpo perde tutto: la vita agiata, l’appartamento nella zona in al centro di Milano, la casa al mare a Formentera. Ritrovarsi nella sua situazione, a quasi cinquant’anni, è decisamente avvilente, ma Betta non si da per vinta e – complice il suo amico Tito, piacente e carismatico ristoratore – decide di metter su un’attività di catering e di organizzare eventi per i facoltosi e i benestanti signori della città. Inizialmente farsi conoscere non è facile, ma Betta è una vera e propria macchina da guerra e, in poco tempo, riesce a sbaragliare ogni concorrenza e a imporsi sulla scena: la sua attività, chiamata +DOLCE, riesce a conquistare i cuori dei clienti grazie al perfetto mix di bontà e di semplicità, ad uno staff improvvisato, ma efficiente e a idee sempre innovative e originali. L’autrice mi ha catturata sin da subito con la sua prosa fluente e ritmata, con i suoi personaggi pepati e reali e con le varie ed inaspettate pieghe che ha fatto prendere alla storia. Dopo, tutto è più dolce infatti si occupa di varie questioni: oltre alla vita di Betta conosciamo più da vicino Tito, il suo passato da skipper tra i mari e gli oceani del mondo, il suo savoir-faire con il gentil sesso, la sua inaffidabilità che lo rende unico; conosciamo più da vicino la complessità di alcuni rapporti, come ad esempio quello tra Jacopo e suo padre, l’avvocato D’Arsi; viviamo amicizie, emozioni, amori contrastanti e relazioni sbagliate. Il romanzo della Dell’Orto Necchi è tutto fuorché semplice, anche se è scritto in modo pulito e diretto nasconde tra le righe un messaggio importante, una riflessione sulla vita e sulla sua ineffabilità impossibile da ignorare. Betta è un personaggio complesso, sfaccettato, spesso e volentieri imperfetta: vivrete con lei gioie e dolori, traguardi e sconfitte, amarezze e felicità e sempre, dall’inizio alla fine, la percepirete come reale (credo che l’autrice stesse parlando, attraverso Betta, della sua esperienza personale, quindi a maggior ragione ne sentirete l’autenticità).  Affrontare in chiave romanzata un argomento così delicato è stata, a mio avviso, una mossa vincente: questo libro insegna a non arrendersi, a rimboccarsi le maniche piuttosto che piangersi addosso, a trovare sempre un’alternativa. Ho trovato bellissimo il messaggio alla base del romanzo, un messaggio che risuona forte e chiaro in ogni riga e che, spero, riuscirete a fare vostro come ho fatto io. Anche il titolo mi ha fatta sorridere e mi ha colpita molto, perché si riferisce sia all’attività di Betta nello specifico, sia alle sorprese che la vita ci riserva: in fin dei conti, dopo delusioni e porte in faccia, tutto è più dolce.  Ho iniziato a leggere questo libro e non l’ho più messo giù, mi sono affezionata all’Heaven’s Gate (nonostante il terribile nome), alle lavagne di Tito (che poi, alla fine, ha tolto), alla testa dura di Betta, al suo staff di ragazzi e a tutti i personaggi secondari che hanno popolato e dato vita alla storia. Dopo, tutto è più dolce è un libro che va vissuto e assaporato pagina dopo pagina, un libro che vi farà divertire, emozionare, riflettere e vi spronerà a fare sempre del vostro meglio. Il mio voto finale è di 5/5 stelle.
Alla prossima,
Simona

Annunci

Un pensiero riguardo “[Recensione] Dopo, tutto è più dolce – Camilla Dell’Orto Necchi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...