[Recensione] Le parole degli altri – Michael Uras

Buongiorno lettori,
come state? come sono andate le vostre vacanze di Pasqua? Spero tutto bene 🙂
Io, in questi giorni, ho terminato la lettura di un libro pubblicato all’inizio del mese dalla casa editrice Nord, un libro che affronta una tematica interessante da vari punti di vista, la biblioterapia. Continuate a leggere per scoprirne di più!

Le parole degli altriLe parole degli altri – Michael Uras
Editrice Nord, 352 pagine
Collana: Narrativa Nord
Traduzione di: Francesco Graziosi
Cartonato con sovraccoperta, € 16,90
In vendita da: Aprile 2017

Per tutti arriva il momento di scegliere cosa fare nella vita. Ed è arrivato anche per Alex. Lui, però, ha avuto un’idea geniale: perché non mettere a frutto la sua smisurata passione per i libri e il suo intuito nel saper leggere il cuore delle persone? Così si è inventato un mestiere: il biblioterapeuta. Invece di medicine, Alex dispensa ai suoi pazienti precisi consigli di lettura e li accompagna nella scoperta del potere salvifico delle parole: Aspettando Godot per chi ha troppo da fare, Il giovane Holden per chi ha paura di ribellarsi, l’Odissea per ritrovare il proprio posto nel mondo… E, grazie a quei consigli, le persone stanno meglio: sta meglio Yann, il ragazzo innamorato che non riesce a dichiararsi; sta meglio Anthony, il calciatore travolto dal successo, e sta meglio Robert, l’uomo d’affari che ha smarrito se stesso. Tutto sembra andare per il meglio, finché Alex non si rende conto che, in realtà, anche nella sua vita c’è qualcosa che non va. Pure lui deve riuscire a cambiare, a «guarire». Ma, si sa, consigliare gli altri è semplice, mentre risolvere i propri problemi può essere un’impresa impossibile. Soprattutto quando non si ha idea da quale libro cominciare… Scritto con uno stile leggero e godibile, Le parole degli altri è una favola contemporanea che scalda il cuore, risolleva lo spirito e spinge noi lettori a condividere con gli altri la nostra passione più grande: i libri.


Una favola contemporanea sulla nostra passione più grande: i libri

WhatsApp Image 2017-04-18 at 18.08.00.jpegLe parole degli altri è un romanzo che si sviluppa poco alla volta e ci porta, pagina dopo pagina, alla scoperta di noi stessi tramite alleati preziosi e, spesso, sottovalutati: i libri.
Come dice Daniel Pennac “Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa. Persino da te stesso” e questo, Alex, lo sa bene. Il protagonista della storia è un biblioterapeuta e, con il suo lavoro, cerca di aiutare gli altri a superare problemi e stati d’animo negativi tramite la lettura dei più bei romanzi della letteratura di tutti i tempi.
Aprite bene le orecchie, lettori cari, perché questo libro è una vera e propria miniera di consigli: troverete tantissimi spunti di lettura, tanti consigli e idee e, sono sicura, scoprirete qualche autore che farà sicuramente al caso vostro. La scelta è ampia: da Balzac a Salinger, da Goncarov a Cocteau: ce n’è per tutti i gusti!
La biblioterapia è una tematica che apprezzo sempre moltissimo: trovo interessante comprendere le dinamiche utilizzate dall’autore nella costruzione dei rapporti tra personaggi e libri e, soprattutto, sono curiosa ogni volta di scoprire quali sono i titoli consigliati per una determinata occasione. In passato mi è capitato di leggere libri sull’argomento, ma mai in chiave romanzata: Le parole degli altri è il primo libro in questo senso che leggo e ne sono ampiamente soddisfatta.
Michael Uras ha uno stile delicato e incisivo, è dotato dell’aplomb tipico dei francesi e sa come catturare l’attenzione di chi legge: dialoghi ben costruiti, ritmo perlopiù sostenuto, descrizioni adeguate di situazioni e comportamenti sono gli ingredienti chiave del romanzo ed elementi di distinzione dello stile dell’autore. Ho trovato appagante vivere quest’avventura con Alex – che, oltretutto, non se la passa benissimo dal punto di vista sentimentale – e affrontare con lui ostacoli e deviazioni, salite e discese. Le parole degli altri è un romanzo quieto, dove non servono scene eclatanti per suscitare reazioni. I personaggi sono autentici, così come l’amore per la letteratura, che si respira tra le pagine e si può definire la musa ispiratrice di tutta la storia.
Consigliato a chi è alla ricerca di consigli letterari, a chi ha bisogno di qualcosa di rilassante e appagante al tempo stesso e a chi crede fortemente nel potere curativo dei libri. Io ci credo da sempre, e voi? Il mio voto finale è di 3,5/5.
Alla prossima,
Simona

Annunci

2 thoughts on “[Recensione] Le parole degli altri – Michael Uras

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...