[Blogtour] La rosa del califfo – Renée Adhieh

Buongiorno lettori,
come state?? Come è andato il vostro weekend? Io sono stata a Milano, a Tempo di Libri, un’esperienza unica che vi racconterò nei prossimi giorni 🙂
Oggi inauguro la settimana con il blogtour di un libro che aspettavo con ansia e che, finalmente, è arrivato qui da noi! Sto parlando de La rosa del califfo, sequel de La moglie del califfo – pubblicato lo scorso anno dalla casa editrice Newton Compton.

La rosa del califfo.jpgLa rosa del califfo – Renée Adhieh
Newton Compton, 378 pagine
Collana: Nuova Narrativa Newton
Genere: Young Adult
Traduzione di: Arianna Pelagalli e Lorena Palladini
Cartonato con sovraccoperta, € 10.00
In vendita da: Aprile 2017

Shahrzad è stata la moglie del califfo del Khorasan. Era giunta nella sua dimora con lo scopo di vendicare la morte di altre fanciulle andate in sposa a lui. Poi il suo piano è saltato, Khalid non è infatti il mostro che tutti credono. È un uomo tormentato dai sensi di colpa, vittima di una potente maledizione. Ora che è tornata dalla sua famiglia, Shahrzad dovrebbe essere felice, ma quando scopre che Tariq, suo amore d’infanzia, è alla guida di un esercito e sta per muovere guerra al califfo, la ragazza capisce che deve intervenire se vuol salvare ciò che ama. Per tentare di evitare una sciagura, spezzare quella maledizione, ricongiungersi a un uomo di cui ora scopre di essersi innamorata, Shahrzad farà appello ai suoi poteri magici, a lungo rimasti sopiti dentro di lei…


SHARHZAD

Shazi

Sharhzad è la protagonista femminile della duologia di Renèe Adhieh, un’eroina indimenticabile che ricalca le orme della quasi omonima Sherazade de Le mille e una notte. Che l’autrice abbia tratto ispirazione dalla famosa storia sopra citata è indubbio, e questo lo sa bene chi ha già letto La moglie del califfo, perché le somiglianze tra le due protagoniste non sono poche: entrambe sono forti, coraggiose e determinate più che mai a vendicare i propri cari, entrambe sanno ammaliare il califfo con storie bellissime e racconti mozzafiato, ed entrambe sapranno uscire vincitrici da una guerra che sembrava persa in partenza. Ne La moglie del califfo Shazi si offre “volontaria come tributo” per finire in sposa a Khalid, il califfo del Khorasan che ogni sera sceglie una nuova moglie e che, puntualmente, fa giustiziare all’alba del giorno seguente. Sharzhad è convinta di poter fermare questa carneficina e, per salvare se stessa e tutte le ragazze del villaggio a rischio, aguzzerà non poco l’ingegno. Ho trovato questo personaggio particolarmente ben riuscito, Shazi possiede tutto ciò che un’eroina dovrebbe possedere: arguzia, bellezza, talento, faccia tosta e coraggio. Dimenticatevi protagoniste vittime che si lagnano due pagine su tre, dimenticate principesse che aspettano di essere salvate: Sharhzad ha gli attributi e lo dimostra in più di un’occasione e, credetemi, è una vera e propria forza della natura. Travolgente, con i suoi occhi penetranti e profondi, farà capitolare il giovane califfo ai suoi piedi e, a sua volta, cadrà vittima del fascino del suo nemico. Una storia d’amore bellissima e tormentata è quella che ci ha regalato La moglie del califfo, terminato con un cliffhanger perfido e che mi ha fatta patire non poco.
Solitamente preferisco i personaggi maschili (e, anche in questo libro, ho amato profondamente Khalid), ma in questo caso ho scelto di parlare della protagonista femminile perché mi ha colpita davvero tantissimo, mi ha conquistata e fatta innamorare e ora DEVO assolutamente sapere cosa succederà ne La rosa del califfo, non posso attendere oltre. Mi piacerebbe leggere più spesso di donne come lei all’interno dei libri, donne guidate dalla ragione e dal cuore, donne che sanno perdonare e comprendere e, soprattutto, non giudicare secondo le apparenze. Sharzhad è una vera e propria principessa, è la sola e unica in grado di fermare la maledizione che affligge Khalid, la sola che possa tenere in pugno il suo cuore.

SHARHZAD: canzoni adatte al suo personaggio

Capita anche a voi, quando leggete un libro, di immaginare canzoni adatte ad un personaggio o ad una situazione o, ancora, ad un determinato momento? A me sì, capita praticamente sempre. Di seguito vi lascio qualche canzone che mi ha fatto pensare alla nostra Shazi:

ROAR di Katy Perry

IL MONDO E’MIO di Aladdin

GEMINI di Fire Inside



Insieme alle altre ragazze abbiamo pensato di rendere questo blogtour più interattivo e dinamico, dunque ad ogni tappa troverete un contenuto extra ispirato al libro da poter scaricare e utilizzare nella vita quotidiana! Qui di sotto trovate il calendario per l’anno 2017:

https://drive.google.com/file/d/0B9VNQ2hA2DANSnV3b1RhdjF1ZEU/view

Calendario-rdc.jpg

Un ringraziamento speciale a Clarissa Citterio per aver realizzato questi favolosi contenuti! Che ne dite? Vi piacciono?

Cari lettori, per questa tappa è tutto! Vi invito a seguire nei prossimi giorni gli articoli delle mie colleghe e amiche blogger, che vi regaleranno approfondimenti sugli altri personaggi e altri contenuti divertenti e innovativi!
Alla prossima,
Simona

califfo calendario

 

Annunci

Un pensiero riguardo “[Blogtour] La rosa del califfo – Renée Adhieh

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...