[Recensione] Destiny. Un amore in gioco – Lindsey Summers

Buongiorno a tutti, cari lettori!
Oggi parliamo di uno young adult perfetto per la stagione estiva, un libro spensierato e divertente da gustare sotto l’ombrellone o a bordo di una piscina. Sto parlando di Destiny. Un amore in gioco di Lindsey Summers, pubblicato alla fine del mese scorso dalla Newton Compton.

Destiny un amore in giocoDestiny. Un amore in gioco – Lindsey Summers
Newton Compton, 288 pagine
Genere: Young Adult
Collana: Anagramma
Cartonato con sovraccoperta, € 10,00
In vendita da: Maggio 2017

Per Keeley sarebbe stato già un disastro aver preso il telefono sbagliato, l’ultimo giorno di scuola appena prima di partire per le vacanze estive. Ma il disastro si trasforma in una vera catastrofe quando scopre di aver preso per errore quello dell’odioso, egocentrico Talon, che tra l’altro è appena partito per il ritiro di football… con il suo telefono. Con riluttanza, i due decidono di inoltrarsi reciprocamente i rispettivi messaggi per una settimana. E così, giorno dopo giorno, Keeley inizia a conoscere un altro lato di Talon, che non le dispiace per nulla. C’è molto oltre la facciata dell’atleta sbruffone che la maggior parte delle persone vede. E inizia a esserci molto di più anche nel cuore di Keeley riguardo a Talon. Troppo. Messaggio dopo messaggio, riesce a esprimersi come non le era mai capitato, e sente che potrebbe davvero diventare la persona che ha sempre voluto essere. E quando i due finalmente, dopo sette lunghi giorni, si incontrano per scambiarsi i telefoni, scocca la magica scintilla. Ma, mentre Keeley ha giocato a carte scoperte, Talon nasconde un segreto che li riguarda. Qualcosa che potrebbe cambiare la loro relazione. E quando Keeley lo verrà a sapere, potrà fidarsi ancora di lui?


Puoi innamorarti di qualcuno che non hai mai incontrato?

summerscard1.pngQuando ho iniziato a leggere Destiny non avevo aspettative altissime, credevo fosse il classico young adult infarcito di cliché e fatto passare come il caso editoriale dell’anno. In parte mi sono ricreduta, perché la lettura si è rivelata molto più soddisfacente di quello che credevo e la storia di Keeley e Talon è riuscita a farmi evadere dalla realtà per qualche giorno. I due giovani protagonisti si conoscono virtualmente grazie ad una circostanza bizzarra: durante una giornata al luna park si scambiano accidentalmente i rispettivi telefonini e questo li mette in contatto e fa nascere tra loro un rapporto giocoso e provocatorio in pieno stile adolescenziale. Ora, vi faccio una premessa: se deciderete di leggere questo romanzo mettete da parte tutto ciò che ha a che fare con la logica, perché qui ci troviamo di fronte ad una situazione piuttosto surreale che si protrae per tutta la durata della storia. Chi di voi dopo aver perso il proprio telefono non lo vorrebbe indietro subito? Chi di voi si metterebbe a flirtare con un perfetto sconosciuto, che potrebbe tranquillamente essere un maniaco? Immagino nessuno, eppure è ciò che fa Keeley. Io non mi sento di fare la bacchettona, perché siamo di fronte ad un romanzo d’evasione che si prefigge come unico scopo quello di intrattenere un pubblico prettamente adolescente, quindi decido di passare sopra all’effettiva illogicità della trama e di elencarvi invece i motivi per cui Destiny mi ha piacevolmente colpita.
Innanzitutto si fa leggere in pochissimo tempo, è una lettura senza troppe pretese che vi servirà per staccare il cervello da impegni e quotidianità, ed è anche una lettura che vi farà scoprire – o, come nel mio caso, riscoprire – il piacere e la gioia di essere un’adolescente. Keeley e Talon sono spensierati come solo due ragazzi della loro età sanno essere, si punzecchiano e si provocano dando vita ad uno scambio di battute spesso e volentieri anche piuttosto divertente, ma ci faranno vivere anche dei momenti più seri e importanti, quei momenti che prima o poi capitano a tutti e che ricorderemo come i più importanti. Lo stile narrativo dell’autrice è fresco e leggero proprio come il tipo di storia raccontata e mi è piaciuta molto la semplicità con cui ci ha aperto le porte sul mondo di Keeley e Talon, che dopo aver superato lo scoglio della conoscenza virtuale si ritroveranno coinvolti in un turbine di fraintendimenti e rivalità mai sopite.
Ribadisco che è un libro da leggere mettendo da parte la razionalità e il buonsenso, si tratta di una storia leggera e, come tale, va affrontata. Il mio voto finale è di 3/5 stelline, purtroppo non posso dare di più perché – pur essendo un romanzo molto scorrevole – non brilla sicuramente per originalità.
Alla prossima,
Simona

Annunci

Un pensiero riguardo “[Recensione] Destiny. Un amore in gioco – Lindsey Summers

  1. Mi ricorda molto il romanzo di Sophie Kinsella “Ho il tuo numero”. Qui la protagonista, derubata del suo cellulare, si appropria di un telefono aziendale trovato in un albergo e da quel momento inizia a condividere quel cellulare con il proprietario. Anche in questo caso si inoltrano messaggi e email e presto scocca la scintilla.
    Sicuramente surreale come situazione (come lo sono le situazioni create dalla Kinsella, ma davvero davvero spassoso.
    Se non l’hai ancora letto e cerchi qualcosa di leggero te lo consiglio caldamente. 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...