The Winner’s Curse. La maledizione – Marie Rutkoski

Buongiorno lettori e bentornati al Salotto dei Libri!!
Come avrete sicuramente notato mi sto prendendo un periodo di vacanza e le attività di recensione sono rallentate, ma non temete perché ogni volta che terminerò una nuova lettura sarò qui per recensirla. Oggi è proprio uno di quei giorni, infatti vi parlerò dell’ultimo bellissimo romanzo che ho avuto il piacere di leggere: si tratta di The Winner’s Curse. La maledizione, primo capitolo di una trilogia firmata da Marie Rutkoski e portato in Italia da Leggereditore.

ThewinnerThe Winner’s Curse – Marie Rutkoski
Leggereditore, 300 pagine
Collana: Narrativa
Genere: Fantasy Young Adult
Traduzione di: Giada Fattoretto
Copertina rigida, € 14.90
In vendita da: Luglio 2017

In quanto figlia di un potente generale di un vasto impero che riduce in schiavitù i popoli conquistati, la diciassettenne Kestrel ha sempre goduto di una vita privilegiata. Ma adesso si trova davanti a una scelta difficile: arruolarsi nell’esercito oppure sposarsi. La ragazza, però, ha ben altre intenzioni… Nel giovane Arin, uno schiavo in vendita all’asta, Kestrel ha trovato uno spirito gentile e a lei affine. Gli occhi di lui, che sembrano sfidare tutto e tutti, l’hanno spinta a seguire il proprio istinto e a comprarlo senza pensare alle possibili conseguenze. E così, inaspettatamente, Kestrel si ritrova a dover nascondere l’amore che inizia a sentire per Arin, un sentimento che si intensifica giorno dopo giorno. Ma la ragazza non sa che anche il giovane schiavo nasconde un segreto e che per stare insieme i due amanti dovranno accettare di tradire la loro gente o altrimenti tradire sé stessi per rimanere fedeli al proprio popolo. Kestrel imparerà velocemente che il prezzo da pagare per l’uomo che ama è molto più alto di quello che avrebbe mai potuto immaginare…


Ottenere quello che desidera potrebbe costarle tutto ciò che ama

rutkoskicard1.pngLa maledizione del vincitore.
Sapete cos’è? Se la risposta è no tranquilli, perché sto per dirvelo io.
Si tratta di un meccanismo per il quale, in ambito economico, una persona è portata all’acquisto di un bene (mobile o immobile) pagandolo ad un prezzo molto più alto del suo effettivo valore commerciale. Perché questa premessa? Non sono impazzita, né sto cercando di impartirvi lezioni di economia. Parto da qui perché questo concetto è alla base del romanzo di cui stiamo per parlare, si tratta delle fondamenta su cui la storia di Kestrel ed Arin è stata costruita.
I due protagonisti, socialmente parlando, non potrebbero essere più diversi di così: Lady Kestrel è una valoriana, figlia del generale Trajan, colui che dieci anni prima conquistò le terre abitate dagli herrani e ridusse i suoi abitanti in schiavitù. Arin – che inizialmente conosciamo come Smith – è uno degli schiavi herrani, sopravvissuto alla guerra e introdotto al mestiere della forgiatura. Il primo incontro tra i due protagonisti avviene in occasione di un’asta, ed è proprio qui che la maledizione del vincitore fa la sua comparsa: Kestrel, che si trova nell’arena per puro caso, paga una cifra esorbitante per portare a casa con sé il giovane herrano dall’imponente statura e dallo sguardo fiero. La ragazza si sente attratta inspiegabilmente da lui, per motivi ignoti e indipendenti dalla sua volontà.
rutkoskicard2.pngDa quel momento in poi la storia è un susseguirsi di incontri e scontri, di ricordi ed emozioni, di sentimenti prepotenti e di compromessi. Il primo capitolo della trilogia di Marie Rutkoski ci regala emozioni altalenanti, ci tiene stretti a sé come solo pochi libri riescono a fare e staccarsi dalle sue pagine è semplicemente impossibile. Complice uno stile narrativo fluido e accattivante, The Winner’s Curse promette fuoco e fiamme e il finale aperto e al cardiopalma lascia aperte numerose porte e altrettanti colpi di scena. Ho trovato il ritmo della narrazione serrato al punto giusto, l’autrice ha alternato sapientemente scene di azione a momenti di riflessione e di intimità, lasciando spazio anche a sentimenti quali il pregiudizio, la rabbia e la paura. I personaggi dipinti da Marie Rutkoski parlano direttamente al lettore, e ad esso si consegnano interamente. Ho amato moltissimo la figura di Kestrel, un’eroina coraggiosa ed intrepida, scaltra come pochi e stratega nata – i suoi ricatti e i suoi stratagemmi le salveranno la vita numerose volte e spesso, al contrario, le serviranno per proteggere i suoi cari. Arin è una figura altrettanto d’impatto, ma devo ammettere che non sempre è riuscito a convincermi (per motivi che scoprirete leggendo). I personaggi secondari sono influenti, ma fino ad un certo punto. Il vero punto di forza della storia sono i due giovani dal cuore intrepido che, nonostante le rivalità dei rispettivi popoli, trovano il modo di avvicinarsi, conoscersi e comprendersi al di là di ogni regola e di ogni pregiudizio. Il filone narrativo si snoda principalmente attorno a due elementi: da una parte abbiamo senza dubbio la storia d’amore – che c’è ma non appesantisce e, soprattutto, non catalizza l’attenzione al punto da far passare in secondo piano l’altro elemento, ossia la disparità sociale tra valoriani ed herrani e la rivolta che questi ultimi stanno organizzando in gran segreto. 
The Winner’s Curse
è un libro intrigante e fitto di segreti, bugie, complotti e verità taciute. L’autrice è riuscita a creare una società credibile basandosi molto su quanto avvenuto in passato tra greci e romani, e il risultato è quello di un romanzo che funziona, che attira l’attenzione, che non stanca mai. Sono curiosissima di scoprire cosa accadrà nel secondo volume della saga, spero di poterlo leggere al più presto. A questo primo capitolo do 4/5 stelline e, ovviamente, ve lo straconsiglio! Alla prossima,
Simona

Annunci

[Blogtour] La mia ultima estate – Anne Freytag

Buongiorno lettori e buon Giovedì a tutti voi!!
Oggi il Salotto dei libri è lieto di ospitare una tappa dedicata a La mia ultima estate, romanzo commovente e in grado di scuotere la coscienza firmato da Anne Freytag e pubblicato in Italia da Leggereditore.

la mia ultima estate.pngLa mia ultima estate – Anne Freytag
Leggereditore, 250 pagine
Traduzione di: Francesco Vitellini
Collana: Narrativa
Cartonato con sovraccoperta, € 14,90
In vendita da: Maggio 2017

Tessa, diciassette anni, ha atteso a lungo il ragazzo perfetto, il momento perfetto, il bacio perfetto. Pensava di avere ancora molto tempo davanti a sé, prima di scoprire che a causa di un difetto cardiaco le restano poche settimane di vita. Stordita, arrabbiata, disperata, aspetta di morire chiusa nella sua stanza. È un’attesa amara, la sua, perché sa di non aver vissuto a pieno.
Pensa a sé stessa come a una “ragazza soprammobile”, che morirà “vergine e senza patente”. Fino a quando non incontra Oskar e tutto sembra di nuovo possibile. Nonostante Tessa cerchi di allontanarlo, convinta che una relazione sarebbe insensata ed egoistica, lui non le lascia scampo. Oskar sa vedere dietro le apparenze, non ha paura e vuole rimanerle accanto. Pur di sorprenderla, di vedere i suoi occhi brillare per l’emozione, organizza un piano per farle vivere un’ultima estate perfetta. Un viaggio in Italia a bordo della sua Volvo sgangherata per ammirare i tesori di Firenze, sedersi sulla scalinata di Piazza di Spagna, mangiare una pizza a Napoli. Un’ultima estate in cui il tempo non ha importanza e ciò che conta sono solo i sentimenti.


5 motivi per cui vale la pena leggere questo libro

  1. E’ una storia commovente, che ha tanto da insegnare. E’una storia che fa riflettere, che scuote la coscienza, che sprona a vivere ogni giorno come se fosse l’ultimo. Il tempo a nostra disposizione non è illimitato, quindi usiamolo bene.
girl and boy
Fonte: Favim.com

2. Leggete questo libro perché pur essendo triste è, per molti aspetti, un vero e proprio inno alla vita, un invito a godersi i bei momenti senza pensare al futuro. La protagonista,Tessa, sa che la malformazione congenita che ha al cuore la porterà inevitabilmente ad una tragica fine, tuttavia trova la forza di vivere nonostante la bomba a orologeria che ha nel petto. E questo è uno dei motivi principali per cui vale la pena imbarcarsi in una lettura del genere, perché pullula di vita, di esperienze, di prime e magiche volte.

omg-road-trip-boy-car-Favim.com-767849.jpg
Fonte: Favim.com

3. Leggete La mia ultima estate perché è un libro autentico e genuino, dove la parola che regna sovrana è emozione. Le pagine di questa storia sono cariche di sentimenti contrastanti, devastanti, tormentati. I due protagonisti, Tessa e Oskar, sono due ragazzi giovanissimi e, come ci si aspetta da due persone della loro età, vivono tutto a trecentosessanta gradi, senza filtrare parole, pensieri o emozioni. Ed ecco un’altra cosa che ho amato in questo romanzo, l’autenticità e la naturalezza con cui tutto accade, la voglia di stare insieme e di condividere momenti indimenticabili. Ho amato entrambi i protagonisti, entrambi mi hanno lasciato un bellissimo ricordo e custodirò queste emozioni nel mio cuore per tanto, tantissimo tempo.

boy-946221_960_720.jpg
Fonte: Pixabay.com

4. La mia ultima estate è un romanzo scritto davvero bene, quindi altro motivo fondamentale per leggerlo è senza dubbio la prosa intensa e melodiosa dell’autrice. Non è semplice narrare qualcosa di triste, non è semplice perché spesso non ci si riesce ad immedesimare nella sofferenza provata dagli altri e in quello che realmente significa avere una sentenza di morte già annunciata. Anne Freytag, invece, ci è riuscita alla grande: ha saputo rendere alla perfezione i dubbi, le paure, la rabbia di Tessa e, al tempo stesso, anche la sua gioia e voglia di vivere, la felicità di viaggiare alla scoperta di nuovi posti, la sorpresa e l’incredulità di fronte all’ingresso nella sua vita di un ragazzo come Oskar.

boygirlloverunurbancouple-1f277eaf9440cc363fa4558edc82a9f1_h
Fonte: WordPress.com

5. Cinque motivi non sono sufficienti a dirvi perché leggere un romanzo così completo e devastante. Cinque motivi sono pochi per esprimere le mille e più emozioni che si sono accavallate dentro di me mentre scorrevo le pagine del kindle e andavo avanti con la lettura. Non fatevi scoraggiare dall’elemento malattia, perché se è vero che nei primi capitoli domina la scena è altrettanto vero che, andando avanti, vi dimenticherete della sua esistenza, perché a prevalere saranno gli occhi innamorati di Tessa, il sorriso irresistibile di Oskar, i loro viaggi e le loro avventure in quella che, senza dubbio, sarà l’estate migliore della loro vita. Leggete questo romanzo se avete voglia di emozionarvi e di abbandonarvi alle lacrime. E’consigliabile avere a portata di mano una scatola di fazzolettini, qualcosa mi dice che ne avrete bisogno.


La playlist

Dedicare una playlist ad un romanzo non è mai semplice, almeno per me. Sono sempre lì alla ricerca della canzone più adatta, di quella che meglio possa rappresentare il romanzo, ma che possa anche rispecchiare le emozioni provate durante la lettura.
Nel libro compaiono spesso numerosi riferimenti alla musica classica – in particolar modo nella prima parte – però creare una compilation di sonate, concerti e compagnia bella non mi sembrava il caso. Ho così scelto 5 canzoni per me calzanti con la storia e coerenti con le mie sensazioni. Spero vi piacciano!

YOU FOUND ME – THE FRAY

COME NELLE FAVOLE – VASCO ROSSI

ALWAYS – BON JOVI

VIVA LA VIDA – COLDPLAY

LET HER GO – PASSENGERS


Cari lettori, per questa tappa è tutto!
Vi lascio qui sotto il calendario completo del blogtour, correte a leggere le tappe delle colleghe sui loro rispettivi blog!! Grazie ad Asia per avermi coinvolta in questa bellissima iniziativa :3
Alla prossima,
Simona

La mia ultima estate-blogtour.jpg

 

[Recensione] Consolation -C.Michaels

Buongiorno readers,
e buon Martedì! Come state? Qui tutto bene, le ferie si avvicinano e ho proprio intenzione di godermi il mese di Agosto in spiaggia. Sarò meno operativa con le recensioni, ve lo anticipo sin da ora, ma comunque non sparirò – su questo potete stare tranquilli. Ho già adocchiato molte uscite interessanti ( soprattutto verso la fine del mese) per cui ci aggiorneremo sicuramente.
Oggi sono qui per consigliarvi una lettura commovente, avvincente, devastante. Se avete in mente di leggere questo libro sappiate sin da subito che non è adatto ai deboli di cuore. Si piange, tanto, e ci si emoziona parola dopo parola. Il libro in questione è Consolation di Corinne Michaels, primo volume dell’omonima duologia portato in Italia da Leggereditore.

Titolo: Consolation
Autore: Corinne Michaels
Editore: Leggereditore
Serie: Consolation #1
Prezzo: 14.90 € in versione cartacea
Voto cover: 7/10
Voto titolo: 10/10
Trama: La piccola Aarabelle non era ancora nata quando sua madre Natalie ricevette la tragica notizia della morte di Aaron, suo marito, marine caduto in battaglia. Il destino, che le stava per concedere il dono più bello, le ha strappato la felicità facendola piombare nella disperazione più profonda. L’unico in grado di darle conforto è Liam Dempsey, il migliore amico di suo marito, che le sarà vicino per onorare la promessa che aveva fatto ad Aaron prima che lui partisse per la sua ultima missione. Ma né Liam né Natalie potevano immaginare che da quella vicinanza potesse nascere un rapporto che andasse oltre la semplice amicizia, per diventare qualcosa di sconvolgente a cui neanche loro riescono a dare un nome. E mentre Liam si consuma nel rimorso di poter in qualche modo tradire la fiducia che Aaron ha riposto in lui, Natalie non sa comprendere se quello che prova nasca da qualcosa di profondo o sia solo desiderio di essere consolata da un dolore a cui non riesce a fuggire. È questo il prezzo che deve pagare per essere di nuovo felice?
Una storia toccante che accomuna il destino di moltissime donne, e che commuove per la naturalezza con cui ci racconta l’amore come unico antidoto al dolore.

ghirigiriCorinne Micheals sa perfettamente quali parole utilizzare per fare breccia nei cuori dei suoi lettori. La sua mano è guidata dall’ardore dei sentimenti più profondi e puri, quelli che capita di provare poche volte nella vita. La sua storia è una riproduzione fedele del rumore che fa il cuore quando si spezza, quando perde la speranza e la voglia di vivere, ma al tempo stesso deve aggrapparsi a qualcosa per tirare avanti. E’quello che succede a Natalie, giovane donna e moglie che si ritrova vedova a soli ventisette anni, mentre porta nel grembo il frutto dell’amore del suo matrimonio finito in modo prematuro a causa di un’esplosione sul campo di battaglia. Suo marito Aaron, infatti, è morto come un eroe per proteggere i suoi compagni, i suoi fratelli, durante una missione e tutto ciò che resta a Natalie è un cuore in mille pezzi, una bandiera e i vestiti del marito dai quali non riesce a separarsi. Consolation affronta la tematica della perdita sviscerandola in tutte le sue sfumature, ci mette di fronte al dolore e lo rende così tangibile che è inevitabile sentirsi Natalie, anche solo per pochi minuti. La vita è un brivido che vola via, dice Vasco Rossi, ed è proprio così. Oggi ci siamo e domani chi lo sa. Per Natalie la notizia della morte di suo marito è un fulmine a ciel sereno e non riesce a farsene una ragione. Insieme progettavano il loro futuro con la figlioletta in arrivo, Aaron le aveva promesso che sarebbe tornato, quindi Natalie si aspetta ancora di vederlo comparire da un momento all’altro sull’uscio di casa, con il suo sorriso irresistibile e le sue braccia grandi e larghe, pronte ad avvolgerla in un abbraccio stritola costole. La disperazione di Natalie è descritta benissimo e probabilmente penserete di non farcela a proseguire; seguite il mio consiglio e andate oltre, perché se è vero che la Michales ci sbatte in faccia la brutalità della vita, è anche vero che ci insegna a rialzarci giorno dopo giorno. Natalie impara a farcela, impara a vivere – anzi a sopravvivere senza di Aaron. Cresce sua figlia da sola, le fa da madre e da padre, fa del suo meglio per non farle mancare nulla. Il cuore non sorride più come un tempo, ma ora c’è Aarabelle a cui badare e Nat non può permettersi di essere debole. Molte sono le persone ad essere vicine alla giovane vedova, perlopiù mogli dei colleghi del marito, amiche d’infanzia e parenti stretti. Oltre a loro c’è un’altra persona a vivere giorno e notte in funzione di Natalie e sua figlia, un giovane e bellissimo marine dal cuore immenso e dai muscoli ben scolpiti, Liam Dempsey. Amico inseparabile di Aaron, Liam ha digerito con difficoltà la perdita della sua metà, del suo compagno di avventure e missioni. Il giovane è sconvolto tanto quanto Nat – anche se in modi diversi – e cerca come meglio può di fare fede alla promessa fatta al suo amico, ossia proteggere la sua famiglia. Quello che Liam non aveva previsto, però, è altro. E quest’altro non ve lo svelo, cari lettori, perché dovrete essere voi a viverlo, a godervi ogni momento, ogni piccolo gesto, ogni attenzione. Liam è uno di quei personaggi che entra dentro la pelle, si fa spazio con prepotenza nel cuore del lettore e lo travolge come un fiume in piena. La sua presenza sarà per Natalie essenziale, e le emozioni che questa coppia vi regalerà sono davvero indescrivibili.
Consolation è un libro che si dona senza indugi, si apre al lettore e lo fa viaggiare attraverso le emozioni del cuore e dell’anima, sballottandolo da una parte all’altra come sulle montagne russe. Consolation però è anche, e soprattutto, una storia di crescita personale, di elaborazione del lutto, di accettazione del dolore. La Michaels mostra anche la sua vena sadica, lasciando il lettore con il fiato sospeso in un finale da urlo (motivo per cui dire che aspetto con ansia il seguito è riduttivo. Leggereditore, ti prego, non farmi disperare troppo a lungo).
Una lettura completa è quella che troverete se deciderete di approcciarvi a Consolation. Non aspettatevi una storia semplice e leggera, ma anzi preparatevi ad affrontare dolore, rabbia, negazione, rassegnazione e, infine, accettazione. Preparatevi a portare con voi un pacco di fazzoletti, perché vi serviranno in più di un’occasione. In sostanza preparatevi ad una storia che, nel bene e nel male, lascerà la sua impronta nel vostro cuore.
Il mio voto è di 4.5/5.
Alla prossima,
Simona

[Recensione] Estate batticuore – C.Chiperi, I.Soragni, Valentina F, D.Azzone

Buon Lunedì readers,
come state? Qui tutto bene, ho trascorso un piacevolissimo weekend in mezzo ai libri e non potevo chiedere di meglio : )
Una delle letture che mi ha tenuto compagnia è stata la raccolta di racconti estivi firmata da quattro delle penne più amate in casa Leggereditore: sto parlando di Estate Batticuore, che ha visto la luce grazie al contributo di Cristina Chiperi, Ilaria Soragni, Valentina F. e Daniela Azzone.

Titolo: Estate Batticuore
Autori: C.Chiperi, I.Soragni, Valentina F, D.Azzone
Editore: Leggereditore
Prezzo: 9,90 €
Trama: Cristina Chiperi, Ilaria Soragni, Valentina F., Daniela Azzone: quattro penne al femminile, quattro storie per l’estate, infinite sfumature di rosa… Cris, la protagonista di MDIY, è in vacanza a Honolulu, la perla delle Hawaii, talmente ricca di bellezze che una settimana sembra non bastarle per vedere tutto. Ma non saranno solo la natura incontaminata, i tramonti e un mare cristallino a rapire il suo cuore… Ritroviamo i protagonisti di Mess in fuga dal riformatorio del Maryland in cui erano internati. Niall e i suoi compagni sono disposti a tutto pur di lasciare quell’inferno e ricominciare da capo. Ma la strada per la libertà nasconde più insidie del previsto… Caterina ha una passione che le accende la vita: ama fare cocktail ed è talmente brava che ne inventa di suoi. Lavora in un locale a Roma e una sera d’estate è costretta a chiudere per un ritardo del titolare. La saracinesca scende e lei rimarrà dentro, imprigionata nei suoi ricordi senza sapere che qualcun altro sarà vicino a lei… Sofia è una giovane modella che si divide tra il lavoro, lo studio e le questioni di cuore. E poi ci sono le sue amiche, Daniela e Olly, anche loro modelle, ad aggiungere divertimento alla sua vita. Ma ora è il momento di dare il meglio di sé: c’è la settimana di Milano vende Moda...

ghiriri

Estate Batticuore promette di essere quello che effettivamente è: una lettura estiva, fresca e leggera, scorrevole e a buon prezzo. La scelta di unire 4 racconti in un unico libro è stata, a mio parere, azzeccata.

Quattro storie diverse accomunate dall’essere giovanili, evasive, alla portata di tutti. Tutte le autrici hanno pubblicato nel 2016 libri per Leggereditore, quindi molti di voi le avranno sicuramente già lette.

Iniziamo a parlare delle quattro storie. Tra tutte, quella che mi è maggiormente piaciuta è quella di Daniela AzzoneVita da Top Model. Ho trovato lo stile di questa autrice più affine al mio gusto, mi è piaciuta la semplicità con cui ha dato voce a Sofia, la protagonista del suo racconto. Sofia è una giovane ragazza che fa la modella e ci racconta i retroscena di ciò che avviene nei camerini. Trucco, parrucco, ore di duro allenamento per essere in forma. Questo, ma non solo. Sofia ci porta all’interno della sua vita, delle sue amicizie, delle sue avventure. Con lei è impossibile annoiarsi e mette brio in ogni cosa che fa. Assistiamo al suo incontro/scontro con Giulio, coinquilino del suo amico Luca, e capiremo di più alcuni aspetti del suo carattere. Ovviamente essendo un racconto non aspettatevi approfondimenti psicologici, descrizioni minuziose di dialoghi e ambienti, ecc… La storia è corta, in circa 40 pagine inizia e termina, ma riesce a soddisfare comunque il lettore perché è leggera, frizzante e spensierata. Proprio come una lettura estiva dovrebbe essere.

Ritroviamo poi la vera scoperta dell’anno in casa Leggereditore, ossia Cristina Chiperi. Anche in questo suo racconto continuiamo a seguire le avventure di Cris e del suo gruppo di amici, che questa volta si dedicano una vacanza alle Hawaii in attesa dell’inizio del college. Lo stile della Chiperi è sempre molto giovanile, fresco e tipicamente adolescenziale e non gliene posso fare una colpa, perché lei stessa è la prima ad essere giovanissima, quindi se facciamo riferimento ad un target di persone comprese tra i 14 e 16 anni va più che bene. Ritroviamo la tormentata storia d’amore tra Cris e Cameron Dallas, i loro avvicinamenti continui, la loro attrazione, il loro cercarsi per poi respingersi. A chi ha amato la serie My Dilemma, questo racconto piacerà sicuramente. Io non mi sbilancio eccessivamente, perché come vi ho già detto l’autrice è davvero giovane e forse proprio per questo non riesco a sentirmi totalmente in sintonia con ciò che scrive, ma nonostante ciò il suo I love you, goodbye può considerarsi un buon racconto ( tra i 4 è il più corposo, quindi da ammirare l’impegno dell’autrice). A fine libro, inoltre, troviamo il primo capitolo del suo nuovo libro, The Nicest Thing, che uscirà il 1 Settembre in libreria.

Altra autrice che ho ritrovato in Estate Batticuore è Ilaria Soragni, che qualche mese fa è uscita in libreria con il suo Mess, fanfiction ispirata ai One Direction. In questo racconto, intitolato The Escape, assistiamo alla fuga dello scalmanato gruppo di amici dal riformatorio in cui sono stati rinchiusi per mesi, alcuni addirittura per anni. Ritroviamo Mavis, Niall, Zayn, Liam, Francesca, Harry e Louis. Devo ammettere che tra i quattro racconti quello della Soragni è quello che mi ha convinta di meno. Scene presenti sono alternate a scene del passato, in cui vengono svelati alcuni passaggi salienti della vita dei protagonisti, allo scopo di chiarire meglio al lettore i motivi per cui ognuno di loro si trova rinchiuso. Purtroppo, almeno secondo me, il tutto è caotico e confusionario e spesso non ho trovato un nesso tra le varie parti. Tralasciando queste osservazioni di natura puramente personale, posso dirvi che il racconto è scritto in maniera fluida e incalzante, e quindi non risulta pesante da leggere.

Ultimo dei quattro racconti è Buio, di Valentina F, autrice che non conoscevo prima di leggere Estate Batticuore. La sua storia mi è piaciuta molto, tra le quattro è forse la più introspettiva, la più riflessiva. La protagonista è la barman Caterina, giovane e solare ragazza che adora fare i cocktail e servire i clienti del bar presso cui lavora. Una sera si ritrova, per una serie di coincidenze, chiusa all’interno del bar e scopre di non essere sola. Con lei c’è un giovane, Leonardo, che non le sembra sconosciuto. Leggendo capirete il perché. Il racconto di Valentina F segue le orme dei suoi compagni: è ben scritto, fluido e scorrevole e vi terrà una piacevole compagnia.

Estate batticuore è, nel complesso, un libro adatto ad un pubblico giovane che ha voglia di divertirsi, innamorarsi, riflettere ed evadere dalla realtà. Leggendolo mi sono sentita leggera, ho messo da parte pensieri e preoccupazioni e mi ha fatto bene. Se avete amiche, sorelle, figlie, nipoti ecc che hanno dai 14 ai 17 anni questo libro fa per loro!
Il mio voto è di 3.5/5.
Alla prossima,
Simona

[Segnalazioni] Nuove uscite in casa Leggereditore!

Cari readers,
dopo la recensione di questa mattina è arrivato il momento di segnalarvi nuove e bellissime uscite in casa Leggereditore.
Mettetevi comodi e prendete appunti: questi libri sono davvero imperdibili!

ghiriri

Consolation di Corinne Michaels

ConsolationGenere:Romance contemporaneo
Collana: Collana Narrativa
Ciclo:The Consolation Duet
Anno:2016
Prezzo: 14,90 € Cartaceo; 4.99 € Ebook
Marchio editoriale: Leggereditore
Trama: La piccola Aarabelle non era ancora nata quando sua madre Natalie ricevette la tragica notizia della morte di Aaron, suo marito, marine caduto in battaglia. Il destino, che le stava per concedere il dono più bello, le ha strappato la felicità facendola piombare nella disperazione più profonda. L’unico in grado di darle conforto è Liam Dempsey, il migliore amico di suo marito, che le sarà vicino per onorare la promessa che aveva fatto ad Aaron prima che lui partisse per la sua ultima missione. Ma né Liam né Natalie potevano immaginare che da quella vicinanza potesse nascere un rapporto che andasse oltre la semplice amicizia, per diventare qualcosa di sconvolgente a cui neanche loro riescono a dare un nome. E mentre Liam si consuma nel rimorso di poter in qualche modo tradire la fiducia che Aaron ha riposto in lui, Natalie non sa comprendere se quello che prova nasca da qualcosa di profondo o sia solo desiderio di essere consolata da un dolore a cui non riesce a fuggire. È questo il prezzo che deve pagare per essere di nuovo felice?

Una storia toccante che accomuna il destino di moltissime donne, e che commuove per la naturalezza con cui ci racconta l’amore come unico antidoto al dolore.

ghiriri

Un disastro chiamato amore di Chiara Giacobelli

Genere: Narrativa Rosa
Collana: Collana Narrativa
Anno:2016
Prezzo: 14.90 € Cartaceo; 4.99 € Ebook
Marchio editoriale: Leggereditore
Trama: Francese con un lavoro a Parigi e un appartamentino a Montmartre, Vivienne Vuloir è una ragazza buffa e imbranata che colleziona una figuraccia dopo l’altra, fa i conti con una fallimentare carriera di scrittrice e soffre di un numero indefinito di fobie. A trent’anni ha dimenticato il sapore di un bacio, si è adattata a essere identificata come “quella che si occupa di gossip”, ma soprattutto ha perso completamente fiducia nel genere umano, specialmente se maschile. Quando un giorno riceve un’inattesa telefonata da un certo Mr Lennyster, figlio di un’importante attrice italiana su cui ha da poco redatto un dossier, è certa di stare per subire una grossa lavata di capo. Invece, l’uomo vuole commissionarle la biografia della madre. Così, ben presto Vivienne si troverà a dover affrontare un’avventura a cui non è affatto preparata: un viaggio in Italia, un libro da scrivere, un uomo affascinante, dolce ma oscuro, e una villa
piena di misteri da risolvere. Tra gaffe, tentativi maldestri di carpire i segreti della famiglia Lennyster, amori e altre catastrofi, Vivienne, inguaribile pessimista, capirà che la vita le sta per riservare una sorpresa inaspettata…

ghiriri

Travolta dal tuo amore di J.C.Reed

Genere: Romance Contemporaneo
Collana: Collana Narrativa
Anno:2016
Prezzo: 9.90 € Cartaceo; 4.99 € Ebook
Marchio editoriale: Leggereditore
Trama: Aver incontrato Jett Mayfild, alla fine dei conti, non è stato proprio un colpo di fortuna per Brooke Stewart, brillante agente immobiliare di New York. Jett ha bellissimi occhi verdi, è sexy come il peccato ed è un dio tra le lenzuola, ma è anche piuttosto imprevedibile, uno di quei tipi che in amore giocano sporco e che è meglio evitare se si vuole stare lontano dai guai. Con il cuore spezzato per essere stata tradita da Jett, Brooke giura a sé stessa che è arrivato il momento di guardare avanti e di buttarsi il passato alle spalle. Questa nuova consapevolezza si scioglie però come neve al sole nel momento in cui Jett ritorna da lei per una seconda chance. Ma qualcosa è cambiato: c’è un segreto tra loro, qualcosa di insoluto che appartiene al loro passato e che rischia di far saltare il tavolo a cui Brooke aveva deciso di nuovo di giocare, stavolta con le sue regole. Perché non ha nessuna intenzione di perdonarlo, ancor meno di farlo finire di nuovo nel suo letto. Potrà tornare a fidarsi di un uomo che detesta ma da cui non può fare a meno di essere attratta?
Sensualità, complicità e un pizzico di suspense per una storia che ci conquista con la profondità dei suoi personaggi e la perfezione della sua trama.

ghiriri

Fuoco e ghiacchio di Anne Stuart

Genere: Romantic Suspense
Collana: Collana Narrativa
Ciclo: Ice
Anno:2016
Prezzo: 9.90 € Cartaceo; 4.99 € Ebook
Marchio editoriale: Leggereditore
Trama:Reduce da una tormentata storia d’amore, Jilly Lovitz vola a Tokyo dalla sorella Summer per trovare un po’ di serenità e una spalla su cui piangere. Due mesi in una delle metropoli più affascinanti del mondo dovrebbero aiutarla a sfogare la propria frustrazione. Non sa però che quello da cui dovrà salvarsi è qualcosa di più che una cocente delusione amorosa. A quanto pare sua sorella e suo cognato devono averla combinata grossa se sono finiti nel mirino della mafia locale, ma per poco non è Jilly a farne le spese. A salvarle la vita sarà Reno, un uomo del Comitato sexy e imprevedibile, che aveva già incontrato in passato e per il quale aveva avuto un’attrazione fugace quanto fulminante. Ora Jilly e Reno si ritrovano loro malgrado a essere le pedine in una scacchiera pericolosa, intorno alla quale si fa sempre più pericoloso giocare, tra assassini, rapimenti, vendette. Un gioco rischioso, su un terreno caldo come il fuoco, ma scivoloso come una lastra di ghiaccio.
Un romanzo sospeso tra pericolo e attrazione, suspense e erotismo, per una storia rocambolesca e coinvolgente, dove non sempre quello che appare corrisponde alla verità.