[Recensione] Bossman – Vi Keeland

Buon pomeriggio lettori, ben ritrovati!!
La seconda recensione del giorno è dedicata ad una delle ultime uscite in casa Sperling&Kupfer – Bossman di Vi Keeland, un romanzo bollente che movimenterà senza alcun dubbio la vostra estate!!

BossmanBossman – Vi Keeland
Sperling&Kupfer, 288 pagine
Collana: Narrativa
Genere: Contemporary romance
Cartonato con sovraccoperta, € 17.90
In vendita da: Giugno 2017
È durante il peggior appuntamento della sua vita che Reese incontra per la prima volta Chase Parker. Lei è nascosta nel corridoio del bagno di un ristorante e sta disperatamente chiamando la sua migliore amica perché la salvi da quella serata da incubo. Mentre lui, affascinante, brillante e sfacciato quel tanto che basta, sta ascoltando tutto. Dopo qualche battuta tagliente, i due tornano ai rispettivi tavoli. Reese è molto infastidita, eppure non può fare a meno di spiare di nascosto l’indisponente sconosciuto, seduto all’altro capo della sala. Quando improvvisamente lui si alza e si presenta al tavolo di Reese, è convinta che voglia smascherarla; invece, a sorpresa, lui si siede e, fingendosi un amico d’infanzia, si unisce a lei e al suo accompagnatore, che ancora non ha smesso di parlare della madre. D’un tratto la cena prende tutta un’altra piega. Ma, a fine serata, Reese è decisa comunque a ignorare l’interesse e l’attrazione verso l’intraprendente sconosciuto e a non rivederlo più. È convinta che sia un addio. In fondo, quante possibilità ci sono di imbattersi di nuovo in Chase Parker in una città di otto milioni di persone? Ma soprattutto… quante probabilità ci sono che lui finisca per essere il suo capo un mese dopo? La vita saprà sorprendere Reese con una tentazione irresistibile e una struggente prova d’amore. Tradotti in dodici lingue e con oltre 60 presenze nelle classifiche dei bestseller, i romanzi di Vi Keeland hanno venduto oltre un milione di copie nel mondo. Ora arriva finalmente anche in Italia la storia che ha conquistato il 1° posto sul New York Times: Bossman.


Le giornate in ufficio non sono mai state così appassionantikeelandcard1.png

L’esordio in Italia di una delle autrici più acclamate in America è avvenuto col botto, come da previsione. Già, perché quella che Vi Keeland ci serve su un piatto d’argento è una storia ritmata e coinvolgente sin dalle primissime righe (che, almeno per quanto mi riguarda, sono sempre decisive). I due protagonisti si incontrano casualmente in un locale durante un drammatico appuntamento al buio di Reese, salvata in extremis dall’aitante giovanotto che finge di essere un suo vecchio amico. L’inizio di Bossman è scoppiettante proprio come tutto il resto del romanzo ed è il preludio perfetto di quello che si rivelerà essere un amore travolgente e appassionante. Quante possibilità ci sono che uno sconosciuto incontrato per puro caso in un locale diventi il tuo capo? Poche, direte voi. E avete ragione, eppure è proprio in questa bizzarra situazione che Reese si ritrova, colta di sorpresa e divisa tra il costante desiderio di cedere al corteggiamento del suo boss e il raziocinio, che la spinge invece nella direzione opposta. Provate voi a resistere ad una bellezza come Chase Parker, se ci riuscite. La situazione in ufficio diventa decisamente hot, quindi è consigliato munirsi di ventaglio prima di iniziare la lettura di questo libro (non dite poi che non vi avevo avvisate).
Oltre alla componente romance scopriamo di più anche delle vite private dei due protagonisti e abbiamo modo di apprezzarli ancora di più, nei loro pregi e difetti.
Chase è un personaggio fantastico, equilibrato e sexy, indubbiamente carismatico e dotato di quell’appeal al quale resistere è impossibile. Tra lui e Reese non mancheranno sguardi infuocati e baci roventi, accompagnati però anche da momenti di riflessione e di conoscenza.
keelandcard2.pngBossman è la lettura estiva per eccellenza, è uno di quei libri che si iniziano senza troppe aspettative e che, invece, si finisce per adorare. Il primo approccio con Vi Keeland è stato, per quel che mi riguarda,, decisamente positivo e continuerò a leggerla perché è riuscita ad incuriosirmi – e non tutte le autrici simili a lei per il genere trattato ci riescono.
Insieme a Reese e Chase mi sono divertita ed emozionata, ho completamente staccato la testa dal mondo circostante per l’intera durata della loro storia e mi sono goduta un buon romanzo d’evasione e d’intrattenimento fino all’ultima parola. In estate solitamente si leggono libri più leggeri, io sto facendo invece il contrario, dedicandomi a tutte quelle letture che, per un motivo o per un altro, non sono riuscita a fare nel corso di questo primo semestre del 2017. Per staccare da romanzi intensi e psicologicamente d’impatto Bossman è stata la scelta migliore che potessi fare, mi ha aiutata a distrarmi e a divertirmi e mi ha fatto battere il cuore come non mai. Da lettrice onnivora mi piace spaziare tra un genere e l’altro e questo mi permette sempre di scoprire nuovi autori, tra cui sono ben lieta di inserire Vi Keeland. La Sperling si dimostra per l’ennesima volta una casa editrice attenta alle esigenze dei suoi lettori e ci ha regalato un’altra storia ricca di emozione e passione. Come non ringraziarla?? Il mio voto per questo romanzo è di 4/5 stelline. Alla prossima,
Simona

 

Annunci