In my mailbox – Novembre 2016

Buongiorno lettori carissimi e buon Venerdì a tutti voi!!
In questo articolo vi farò vedere tutti i libri acquistati e/o ricevuti in omaggio durante il mese di Novembre, da poco terminato. Come sempre le entrate sono state superiori ai libri effettivamente letti, ma voi lettori compulsivi come me sapete bene quanto sia impossibile resistere alla tentazione di comprare un nuovo libro! Fatemi sapere se avete letto qualcosa tra i titoli che sto per proporvi!


PREMESSA

Alcuni dei miei acquisti ve li avevo già elencati QUI, quindi eviterò di riscriverli nuovamente. Se siete curiosi vi basterà cliccare sul link e verrete rimandati all’articolo specifico! (:


EDIZIONI PIEMME

    

Novembre è stato per me un mese ricco di belle storie, molte delle quali riguardanti gli animali. Luna di Eva Polanski è una delle letture che più mi è rimasta nel cuore e di cui vi parlerò in maniera dettagliata la prossima settimana. Mentre Il cane che arrivò per Natale di Megan Rix è la lettura che ho scelto per il calendario dell’avvento organizzato insieme ad altre 23 blogger in occasione del Natale, per cui lo vedrete recensito il 23 Dicembre. Rimanete sintonizzati!! Spero di riuscire a leggere quanto prima gli altri tre libri, in particolare voglio leggere La mia vita da zucchina di Gilles Paris, un libro tenerissimo dal quale è stato tratto un film, che sarà disponibile nelle sale cinematografiche a partire da oggi. Si parla di adolescenza, di solitudine, ma anche di senso di appartenenza, di crescita e di amore. Una di quelle storie capaci di toccare il cuore, per intenderci. E poi un protagonista che si chiama Zucchina è già tenerissimo solo per questo, non trovate?

Per maggiori informazioni riguardo prezzo e trama, cliccate qui sotto sul nome del libro che vi interessa e verrete rimandati alla pagina di Amazon corrispondente!


          NEWTON COMPTON EDITORI

                   undefined undefined undefined undefined undefined                         undefined undefined

Il mese di Novembre è stato all’insegna dei libri Newton Compton!! Il primo in assoluto che ho letto è stato quello di Anna Premoli, la mia scrittrice italiana preferita.
Se avete voglia di scoprire cosa ne penso del libro in modo dettagliato potete leggere la mia recensione QUI. Inoltre, il 4 Novembre, ho avuto il piacere di incontrare la scrittrice alla presentazione del suo libro a Roma e non immaginate quanto sia stata contenta di conoscerla di persona. Mi ha fatto un’ottima impressione, è molto carina e disponibile e si vede che mette passione nei suoi libri. Vi lascio una foto ricordo di quel bellissimo evento!

Incontro Anna Premoli.jpg

Altro ingresso novembrino che ho letto e recensito è Il segreto del bosco incantato di Rosamund Hodge ( QUI la recensione completa). Con i libri di questa scrittrice ho un rapporto controverso, perché mi piacciono ma al tempo stesso mi lasciano confusa e non pienamente soddisfatta.

Gli altri titoli – in particolare i due libri a tema natalizio, Christmas Party e Natale a Notting Hill – saranno sicuramente tra le prossime letture. Nel mese di Dicembre ho intenzione di dedicarmi a letture a tema, ed i libri di Carole Matthews e Karen Swan si prestano benissimo per l’occasione. Spero di recuperare poi Un bacio sotto le stelle ( seguito di Un amore oltre le stelle) e Dark games, due libri che mi intrigano molto e di cui ho sentito parlare molto bene dalle colleghe e amiche blogger.
Discorso a parte merita invece La lettrice di Traci Chee, un libro che leggerò con calma e con circospezione, perché in merito ho sentito pareri molto contrastanti: chi lo definisce bellissimo e chi, al contrario, ha fatto fatica a leggerlo talmente lo ha trovato pesante. Per come sono fatta io prima di etichettare un libro voglio leggerlo, per questo ho deciso di rimandare la lettura de La lettrice ad un momento in cui sarò più libera – psicologicamente e fisicamente.

Per maggiori informazioni riguardo prezzo e trama, cliccate qui sotto sul nome del libro che vi interessa e verrete rimandati alla pagina di Amazon corrispondente!

          DE AGOSTINI

         

De Agostini questo mese ha deciso di deliziarmi con due libri a dir poco bellissimi!
Il primo – 365 fiabe della buonanotte – è la cosa più dolce su cui abbia messo gli occhi nel mese di Novembre. Avete presente quei libroni di fiabe grandi, morbidi, colorati e profumati? Ecco, questo libro è proprio così. E’un tuffo nel passato, nei ricordi di un’infanzia popolata da principesse, streghe, gnomi, folletti e tanti, tantissimi altri. All’interno è arricchito da illustrazioni bellissime e ogni fiaba è curata nei minimi dettagli. Di questo libro vi parlerò in modo approfondito la prossima settimana e vi mostrerò anche qualche foto dell’interno, perché tanta bellezza va condivisa! Il regalo perfetto per un bambino, ve lo anticipo!

La profezia di mezzanotte è invece un fantasy – young adult che vede protagoniste Poppi ed Ember, due ragazze speciali e magiche. Premetto che questo libro è arrivato l’altro ieri, per cui non ho avuto ancora modo di leggerne qualche pagina, tuttavia le premesse sono ottime, perché leggendo la trama sembra proprio il genere di storia che piace a me, quindi sono speranzosa e fiduciosa! Poi gli young adult della DeA sono sempre particolarmente ben azzeccati, quindi questo è un motivo ulteriore di ottimismo!!

Per maggiori informazioni riguardo prezzo e trama, cliccate qui sotto sul nome del libro che vi interessa e verrete rimandati alla pagina di Amazon corrispondente!

SPERLING&KUPFER

Il mese di Novembre non è stato ricco di letture Sperling&Kupfer tuttavia, proprio il penultimo giorno, ho avuto il piacere di ricevere questo manuale interessantissimo sulla hygge, l’arte danese di trarre felicità dai piccoli momenti quotidiani. Ammiro molto lo stile di vita dei popoli del Nord e ultimamente il cosiddetto metodo danese sta spopolando, per cui tenetevi pronti perché la prossima settimana si fa un viaggio in Danimarca, alla scoperta della hygge! Vedremo insieme che cos’è e come poterla applicare alla vita di tutti i giorni! :3

Per maggiori informazioni riguardo prezzo e trama, cliccate qui sotto sul nome del libro che vi interessa e verrete rimandati alla pagina di Amazon corrispondente!



RIZZOLI

    

The Chemist. La specialista di Stephenie Meyer è una delle mie letture attuali – di cui sicuramente parleremo la prossima settimana – e non avete idea di quanto mi stia piacendo. Non ho mai letto qualcosa di simile e sono veramente stupita in positivo dalla Meyer. Direi che il suo possa essere definito un ritorno col botto. Bello, bello, bello. Inquietante, malvagio, sadico. Un libro particolare, sicuramente non adatto a tutti, ma bellissimo se ne vengono colti i lati più introspettivi e psicologici. Resistete ancora qualche giorno e poi ne parleremo per bene, promesso!

Uno degli acquisti del mese di Novembre che sicuramente leggerò nelle prossime settimana è I nostri cuori chimici di Krystal Sutherland. Uno young adult particolare, che ha già conquistato milioni di lettrici ( su Goodreads ne parlano benissimo). Ho letto le prime pagine e mi sono trovata sin da subito in sintonia con lo stile dell’autrice e questo mi lascia ben sperare!!

Per maggiori informazioni riguardo prezzo e trama, cliccate qui sotto sul nome del libro che vi interessa e verrete rimandati alla pagina di Amazon corrispondente!


FABBRI EDITORI

L’entrata del mese firmata Fabbri Editori – e mia attuale lettura – è Io sono buio di Kiersten White, tradotto da pochissimo e già recensito benissimo da molte colleghe blogger.
Per ora ho letto le prime 150 pagine e ne sono totalmente affascinata: la protagonista, Lada, è una vera e propria forza della natura, è spregiudicata, sanguinaria, temeraria. Adoro le protagoniste così, sono le mie preferite. Inoltre mi piace tantissimo lo stile dell’autrice, che trovo semplice, immediato ed efficace. Il mix di elementi storici e di fantasy è particolarmente ben riuscito! Brava Kiersten e brava Fabbri che lo hai portato qui da noi! Se riesco ve ne parlo prossima settimana!

Per maggiori informazioni riguardo prezzo e trama, cliccate qui sotto sul nome del libro che vi interessa e verrete rimandati alla pagina di Amazon corrispondente!



BOMPIANI

La casa editrice Bompiani ha deciso di omaggiarmi con questo libriccino simpatico e pungente, ironico al punto giusto e capace di far riflettere. Quante volte ci chiediamo il perché di un determinato modo di dire, di fare, di parlare. Riccardo Froscianti esamina i perché più celebri in poco più di 100 pagine, ed il risultato è davvero divertente! Provare per credere! In settimana arriva anche lui sul blog!

Per maggiori informazioni riguardo prezzo e trama, cliccate qui sotto sul nome del libro che vi interessa e verrete rimandati alla pagina di Amazon corrispondente!


Harper Collins Italia

  555f3-14980600_1782450278679183_1047603826064905031_n  

Lo ribadisco per la centesima volta: se ancora non avete letto Cuore puro di Jennifer Armentrout dovete assolutamente rimediare! Se non siete del tutto convinti vi invito a leggere la mia recensione ( che trovate QUI), dove cerco di trasmettervi tutto l’amore che ho provato nei confronti di questo libro. Mi è piaciuto tutto, ogni singola pagina, ogni avvenimento, ogni scena. Vi prego, leggetelo! Ma prima ricordatevi di leggere il primo libro della Covenant Series, ovvero Tra due mondi ( che, onestamente, mi aveva convinta fino ad un certo punto. Infatti date le premesse non pensavo che Cuore puro mi sarebbe piaciuto cosi tanto, e invece…)! Tanto amore per te, cara Jennifer!

Per concludere questo post in bellezza – e dolcezza – ho scelto di inserire una delle letture a tema natalizio che affronterò in questo mese: Mai baciare un uomo con una renna sul maglione. Un titolo così mi ispira letture davanti al fuoco, in compagnia di una tazza di cioccolata calda con panna e un bel maglione caldo addosso. Non vedo l’ora di leggerlo e di farmi trascinare ancora di più nell’atmosfera natalizia ( che quest’anno sento tantissimo!).

Per maggiori informazioni riguardo prezzo e trama, cliccate qui sotto sul nome del libro che vi interessa e verrete rimandati alla pagina di Amazon corrispondente!


Cari lettori, per questo post è tutto!
Spero di non avervi annoiato troppo con i miei acquisti compulsivi!!
E voi cosa avete acquistato nel mese di Novembre? Io sono curiosissima di scoprirlo, fatemi sapere!! Alla prossima,
Simona

 

      

   

 

 

Pubblicità

[Recensione] L’ingrediente segreto – Susan Wiggs

Buon pomeriggio lettrici e lettori!
Come ve la passate in questo Venerdì di pioggia? Io sono avvolta da sciarpe e sciarpette varie, ho la pancia piena e sono più che pronta per parlarvi del prequel di un libro che uscirà il 13 Ottobre per Harper Collins Italia ( Parole, ricordi e sciroppo d’acero) e che non vedo l’ora di leggere.
Il prequel si intitola L’ingrediente segreto e potete trovarlo su Amazon a soli 0.99 Euro.

L'ingrediente segreto di [Wiggs, Susan]Annie ha un’unica grande passione: la cucina. Per lei il cibo è una forma d’arte e di aggregazione tra le persone. Ma ogni piatto che si rispetti ha un ingrediente speciale che rende quella ricetta unica. Anche la vita ha bisogno dell’ingrediente chiave per essere veramente perfetta e forse Annie lo ha trovato in Martin, chef che si mantiene vendendo i suoi manicaretti per le strade di New York, ma che per lei ha tutti i requisiti giusti per diventare il nuovo guru della cucina e sicuramente il nuovo custode del suo cuore.


Ho letteralmente divorato questo bellissimo e suggestivo libro che, in poche pagine, è riuscito a trasportarmi in un altro luogo, in un paesino del Vermont ricco di paesaggi da sogno dove la vita è semplice e si apprezzano molto di più le sfumature di ogni cosa. Immergermi nella lettura di questo prequel è stata davvero una delle esperienze più appaganti degli ultimi giorni e non vedo l’ora – date le entusiasmanti premesse – di leggere il libro e di avventurarmi con ancora più slancio nella vita di Annie Rush, l’ambiziosa e tenace protagonista della storia.
Annie è nata e cresciuta a Switchback, paesino del Vermont dove da generazioni la sua famiglia gestisce l’azienda produttrice di sciroppo d’acero più rinomata della zona. La ragazza ha trascorso la sua infanzia immersa tra i sapori e i profumi della cucina di sua nonna Anastasia e l’amore per il cibo è cresciuto e si è sviluppato insieme a lei. Il cibo, la tradizione, i sapori e gli odori fanno parte del bagaglio culturale di Annie, anche se alcune scelte l’hanno spinta ad allontanarsi dalla sua terra d’origine. Annie si è infatti trasferita a Los Angeles per coltivare gli studi e una laurea presso uno dei college più prestigiosi d’America l’ha portata a sviluppare un programma di cucina tutto suo. Per lei è come veder realizzato il sogno di una vita intera, soprattutto se ripensa ai pomeriggi che passava con la nonna davanti alla televisione in compagnia dei primi programmi culinari. Ad Annie piacerebbe molto trovarsi al di là della telecamera, perché ha un dono speciale per la cucina e vorrebbe far conoscere al pubblico le ricette ideate dalla sua defunta nonna. Un produttore la giudica però inadatta ad affiancare come co-conduttrice l’avvenente e talentuoso chef scovato proprio da Annie per le strade di New York, Martin.
La storia prende vita quando la produzione e i protagonisti del programma, che si chiama L’ingrediente chiave, si mettono in viaggio in direzione del Vermont – dove la famiglia di Annie ha acconsentito ad ospitare alcune puntate dello show all’interno dell’azienda. Per Annie è una grande soddisfazione tornare a casa portando con sé il frutto di anni ed anni di lavoro e oltretutto non vede l’ora di rivedere i luoghi della sua infanzia.
L’autrice ci racconta in modo poetico e dolce le emozioni, i pensieri, i ricordi di questa giovane donna. Incontriamo fugacemente Fletcher, vecchio e unico amore il cui ricordo brucia ancora e capiamo che non tutto è archiviato nel passato come sembra. Annie al momento è fidanzata con lo chef Martin, ma quando rivede la sua vecchia fiamma qualcosa torna a crepitare in lei. Insomma in questo breve e intenso prequel l’autrice predispone alcuni elementi che ci fanno riflettere e azzardare ipotesi su quanto leggeremo nel libro vero e proprio. Personalmente ho amato L’ingrediente segreto, sono riuscita sin da subito ad entrare in sintonia con Annie, con la sua vita, con il suo mondo e il suo lavoro. Adoro le storie in cui ai sentimenti vengono mescolati gli odori e i sapori, in cui vengono inserite delle ricette sfiziose e gustose ( in questo prequel ne trovate ben due).
Promuovo a pieni voti lo stile e l’eleganza dell’autrice, che in poche pagine è riuscita a creare la giusta atmosfera e la giusta dose di suspense in attesa del libro definitivo.
Susan Wiggs scrive in un modo delicato e gentile, parla dritta al cuore ed è in grado di far emozionare anche con poche e semplici parole. Non vedo l’ora di immergermi tra le pagine di  Parole, ricordi e sciroppo d’acero. Non vedo l’ora di conoscere meglio Annie, Martin, Fletcher e la famiglia Rush.
Un prequel consigliato dunque se cercate una lettura dolce e avvolgente come una colata di sciroppo d’acero. Unica avvertenza: finisce troppo in fretta! Dopo aver letto la conclusione che la Wiggs ha dato a questo prequel capirete come mi sento.
Il mio voto è di 4.5/5.
Alla prossima,
Simona

[Recensione] La verità nei tuoi occhi – Chelsea Cameron

Buongiorno lettori,
ma davvero siamo già a Mercoledì? Non so a voi, ma a me le settimane volano. Tra i mille impegni e il lavoro le giornate scorrono via una dietro l’altra e insieme a loro anche le letture. Nei giorni scorsi ho avuto modo di riflettere a lungo circa le sensazioni che una delle ultime letture mi ha lasciato: da un lato, di positivo c’è sicuramente lo stile accattivante dell’autrice; dall’altro c’è una trama che non è riuscita a convincermi al 100% e da cui mi sarei aspettata qualcosina di più.
Procediamo però con ordine: il libro in questione è La verità nei tuoi occhi di Chelsea Cameron, volume conclusivo della duologia Behind your back  inaugurata con Le bugie del nostro amore – entrambi pubblicati da Harper Collins Italia.

Risultati immagini per La verità nei tuoi occhiSylas, o dovrei chiamarlo Quinn, mi ha sottovalutato. Per lui sono solo Saige, la dolce ragazza dai capelli rossi e dagli occhi verdi. Però, ammettiamolo, anche io ho fatto lo stesso, non credevo che fosse così in gamba a circuire le persone. Siamo entrambi molto bravi in ciò che facciamo – mentire, agire sotto copertura – e insieme siamo una bomba, nessuno è in grado di fermarci. Ma devo stare all’erta. Sino a ora ho recitato una parte e ho fatto di Sylas ciò che volevo, ma ora il gioco è finito e so per certo che lui non è tipo da prendere il tradimento alla leggera. Dovrò guardarmi le spalle… ma anche preservare il mio cuore, che di mentire non ne vuole proprio sapere.

ghirigoro

In questo secondo libro ritroviamo i due protagonisti che abbiamo conosciuto e apprezzato ne Le bugie del nostro amore. A differenza del primo libro però questo è narrato dal punto di vista di Saige – la ragazza dai capelli rosso fuoco che è riuscita ampiamente a dimostrarci di essere dotata degli attributi necessari per tenere testa agli uomini. In particolare, se avete letto il primo libro, ricorderete tutti del finale esilarante con cui la Cameron ci aveva congedati, per cui come me sicuramente avrete aspettato impazientemente questo benedetto epilogo. Devo ammettere però che le mie aspettative sono state deluse e vi spiego subito il perché. Innanzitutto ho trovato Sylas – alias Quinn – davvero diverso: questo da una parte è un bene perché sono emersi dei lati inaspettati del suo carattere, dall’altra però non sono riuscita a comprenderlo sino in fondo. Sbalzi di umore, attacchi di panico, fragilità a mio giudizio troppo estremizzata. Insomma, in questo secondo libro il vero punto di forza è solo e soltanto Saige. E’lei che inizialmente si fa in quattro per recuperare il rapporto che si era instaurato con Sylas ( un rapporto che vi ricordo inizialmente era basato su bugie da ambo le parti). Sylas è ritroso, risentito e offeso: qualcuno vuole ricordargli che il primo ad aver mentito è stato proprio lui? Questo tira e molla iniziale quindi non è stato propriamente di mio gradimento, soprattutto perché poi si è esaurito proprio come è iniziato, ossia nell’arco di qualche pagina. Altro elemento che purtroppo non mi ha esaltata è stato l’escamotage che l’autrice ha utilizzato per giustificare il raggiro compiuto ai danni di Sylas dal signor Beaumont e figlia. Ovviamente non sto qui a svelarvi i dettagli del caso, però ho trovato la situazione inverosimile e questo ha contribuito a farmi storcere il naso.

Spezzo una lancia in favore dello stile dell’autrice, che è riuscita a trascinarmi anche in questo caso nella storia, indipendentemente dal fatto che non fosse ben strutturata. Lo stile della Cameron mi piace molto, la trovo incisiva al punto giusto e dotata di quella freschezza che non sempre riesco a trovare in letture dello stesso genere. A volte è ridondante, questo va detto ( ad esempio quando ripete ogni due pagine la questione “bugie”, la mancanza di fiducia ecc…), ma nel complesso i suoi libri si fanno leggere e anche piuttosto velocemente. Ho aspettato qualche giorno prima di esprimere il  mio giudizio perché volevo riflettere bene sui messaggi e sulle sensazioni che questo libro ha lasciato in me e, a conti fatti, posso dire che La verità nei tuoi occhi per me è un libro da due stelline e mezzo. Lo stile, per quanto fluido e piacevole, non arriva a supportare una trama debole e spesso poco chiara.
Il mio voto finale quindi è di 2,5/5.
Alla prossima,
Simona

transparent_scroll_line

Risultati immagini per La verità nei tuoi occhiLa verità nei tuoi occhi – Chelsea M.Cameron
Harper Collins Italia, 281 p.
Serie Behind your back #2
Traduzione di Silvia Arienti
Copertina rigida, 16.00 €
In vendita da Settembre 2016

[Recensione] Tienimi vicino – Megan Hart

Buongiorno lettori e ben ritrovati al Salotto dei Libri!
Come vi ho accennato qualche giorno fa mi dedicherò alle recensioni di libri letti durante il mese di Agosto ( la maggior parte dei quali arretrati). Il libro di oggi è stato per me difficile da digerire per vari motivi, in primis ovviamente a causa del forte impatto emotivo della storia e dello stile dell’autrice. E’arrivato finalmente il momento di parlarvene, per cui mettetevi comodi e godetevi questa recensione : )

Risultati immagini per tienimi vicino megan hartTitolo: Tienimi vicino
Autore: Megan Hart
Editore: Harper Collins Italia
Costo: 14,90 €
Trama: Effie e Heath sono personaggi molto conosciuti, non per qualcosa che hanno fatto, ma per ciò che è successo loro quando erano piccoli. Segregati e abusati dallo stesso uomo per diversi anni, i due ragazzi hanno trovato conforto l’uno nell’altra sino a quando non sono riusciti a fuggire dalla loro prigione e l’aguzzino non è stato arrestato. Ora sono due adulti che cercano di andare avanti con le proprie vite. Effie pensa che sia arrivato il momento di cercare di avere una relazione “normale”, e Heath non è l’uomo giusto, perché il solo guardarlo in faccia è un salto in quel passato buio e angoscioso. Per questo cambia uomini nello stesso modo in cui si cambia d’abito tutti i giorni. Heath, invece, è da sempre innamorato di Effie, per lui non potrà mai esserci un’altra donna. Inoltre, è convinto che entrambi potranno andare avanti con le proprie vite solo dopo aver affrontato e sconfitto il passato che li accomuna. Una nuova crisi, però, è pronta a scagliarsi contro di loro, tanto che Effie teme che non ritroverà mai un suo equilibrio se non tornando nella casa dove la storia ha avuto inizio. E Heath dovrà essere al suo fianco.

La mia opinione

whatsapp-image-2016-09-12-at-18-27-21

Questo libro è per i folli che a occhi sbarrati contemplano il buio della notte, che amano quando non dovrebbero; per coloro che contano le stelle e ne ricavano conforto.
Questo libro è per chi preferisce essere ossessionato e tormentato, piuttosto che venire lasciato indietro.

Come potevo avvicinarmi a cuor leggero a questo libro dopo una premessa del genere? Premessa tra l’altro veritiera, perché la storia di Effie ed Heath è letteralmente un pugno nello stomaco.
Megan Hart ci mostra una faccia dell’amore torbida e graffiante, che travolge come un uragano e, proprio come esso, devasta. Tienimi vicino non narra le vicende di una coppia che vive l’amore nel modo che siamo abituati a leggere. Qui non ci sono rose e fiori, ma ci troviamo di fronte ad una realtà ben più scomoda e dura da digerire. Effie ed Heath si sono conosciuti da adolescenti, in circostanze che li hanno profondamente segnati e turbati. Vittime entrambi di un rapimento hanno vissuto segregati in casa del loro aguzzino per anni e questa esperienza ha decretato le sorti del loro futuro e delle loro scelte. Uscire illesi da un trauma del genere è impossibile e anche a distanza di anni le conseguenze continuano a farsi sentire. Per Heath esiste solo Effie, l’esuberante e al tempo stesso fragile Effie, con le sue insicurezze e i suoi dubbi nei riguardi del mondo intero. Effie è stato il primo e solo unico amore di Heath, l’unica donna che potrà mai amare e desiderare al suo fianco – nonostante tutto.
Effie però non la pensa così: Effie ha voglia di sperimentare, di esplorare, di vivere in forma sbagliata quell’adolescenza che un mostro non le ha permesso di godersi quando poteva. Effie ama Heath, ma è convinta che tra loro non potrebbe funzionare. Come può dire che Heath è l’uomo della sua vita se non ha mai sperimentato altro? E se esistesse qualcuno in grado di amarla di più, di farla sentire meglio? Per questo Effie cambia uomo ogni sera, tra appuntamenti trovati in rete che lasciano il tempo che trovano e vecchie conoscenze occasionali. Ogni volta però è da Heath che torna. Heath è l’unico che sa come farla sciogliere con il solo tocco di un dito, Heath è l’amore giusto e sbagliato al tempo stesso, quell’amore che Effie rifiuta perché il peso dei ricordi a cui è legato è troppo pesante e lei non riesce a sostenerlo.
Credetemi, non è semplice stare dietro al vortice infuocato di emozioni che questo libro vi spara addosso parola dopo parola. Non mi era mai capitato prima di dover affrontare un libro con tematiche così forti e d’impatto, scritte in modo altrettanto crudo e realistico. La Hart dà voce in maniera impeccabile ai suoi protagonisti, alle loro ombre, ai demoni che giorno e notte continuano a perseguitarli. La prosa di questa scrittrice è sempre sostenuta, graffiante, incisiva. La disperazione che in più di un’occasione pervade la narrazione a me è arrivata in pieno, e non sempre proseguire nella lettura è stato semplice. Questo è uno dei motivi per cui il libro è rimasto impilato per un tempo più lungo del previsto nella fila delle letture da affrontare. Per certi versi non me la sentivo, avevo timore di leggere qualcosa che mi avrebbe sconvolta e fatto stare male.
A lettura ultimata posso dire che le emozioni non mancano, che mi sono trovata immersa completamente nelle vite di questi due protagonisti tormentati e che ho sofferto con loro in più di un’occasione. D’altra parte quello che cerco da un libro è sempre il brivido di un’emozione, di qualunque natura essa sia: bella, brutta, travolgente, inaspettata.
Se siete alla ricerca di emozioni forti e di una storia non sempre facile, ma in ogni caso davvero bella e ben scritta, questo libro fa al caso vostro. Il mio voto è di 4/5.
Alla prossima,
Simona

Recensioni in pillole – Agosto 2016

Ciao a tutti lettori e ben ritrovati!
Come state trascorrendo il mese di Agosto? Spero nel migliore dei modi e, ovviamente, circondati da belle letture! Io sto leggendo moltissimo, fortunatamente mi sono trovata di fronte romanzi appaganti e meritevoli ( o almeno quasi tutti).
Ho deciso di racchiudere in vari articoli le recensioni delle mie letture – ovviamente non tutte insieme, perché altrimenti verrebbe fuori un post lungo chilometri XD
In questo primo articolo vi parlo di alcuni dei libri firmati Harper Collins Italia, casa editrice che stimo molto e di cui leggo praticamente tutto. Alcuni libri sono omaggio proprio della CE, mentre altri sono frutto di alcune mie spese folli e compulsive, quindi mettetevi comodi e godetevi queste recensioni in pillole ^-^

Qualcosa di meraviglioso – Sarah Morgan ( Puffin Island #2)

Titolo: Qualcosa di meraviglioso
Autore: Sarah Morgan
Editore: Harper Collins Italia
Serie: Puffin Island #2
Costo: 14.90 €
Trama: Sono trascorsi diversi anni da quando Brittany ha lasciato Puffin Island per dimenticare il suo primo amore, Zachary Flynn, il classico seducente cattivo ragazzo che le ha spezzato il cuore. Ora è il momento di tornare, ma rivedere dove tutto è cominciato riapre vecchie ferite e alimenta scintille mai spente. Perché Zach è ancora capace di turbarla con una parola, un gesto, uno sguardo. Ora che entrambi sono più saggi e disincantati, forse troveranno il modo di proteggere e far crescere quella meravigliosa alchimia che li lega. Perché la seconda volta sia per sempre.

LA MIA OPINIONE:
Sarah Morgan è una delle autrici più amate della scuderia Harper Collins Italia. I suoi libri sono sempre piacevoli, caratterizzati da elementi ricorrenti quali la crescita personale, il cambiamento, l’evoluzione in positivo dei personaggi. La serie ambientata sulla meravigliosa isola di Puffin Island è iniziata con “La prima volta per sempre”, libro che non mi aveva purtroppo pienamente conquistata. In questo secondo capitolo invece mi sono ricreduta e ho trovato i personaggi principali veramente interessanti, ben strutturati e caratterizzati a livello psicologico. Ognuno di loro impara qualcosa, sia Brittany che Zach superano le loro paure e i loro limiti e trovano il modo di crescere. Il passato burrascoso tra loro inizialmente li porta a mantenere le distanze, ma poi il cuore e i sentimenti prendono il sopravvento e, complice un’isola da sogno, la situazione prenderà una piega inaspettata.
Qualcosa di meraviglioso è la lettura estiva per eccellenza, ideale in montagna e soprattutto al mare, magari sdraiati comodamente al sole o sotto l’ombrellone. Lo stile dell’autrice è semplice, pulito e non pretenzioso e le atmosfere create sono piuttosto suggestive. Unico appunto che mi sento di fare è che spesso ho trovato l’autrice ripetitiva nel descrivere stati d’animo o situazioni già stabilite in precedenza. Questo non va a inficiare sulla lettura, che resta in ogni caso piacevole e scorrevole, ma personalmente non amo le ripetizioni ad oltranza. Il mio voto complessivo è pertanto di 3/5.

COVER… CHE PASSIONE!

Edizione Inglese pubblicata da
Mills & Boon M&B

24917774

VOTO: 9
FORMATO: Paperback
Adoro le cover inglesi fatte in questo modo, trovo che siano dolci, romantiche e super estive! Decisamente adatta alla storia e alla serie. Promossa!

Edizione Canadese pubblicata da
HQN Books

24000790

VOTO: 6
FORMATO: Paperback
Mi piacciono i colori scelti per la cover, ma non molto l’immagine :S

ghirigiri

Il viaggio che mi ha cambiato la vita – Jen Malone

Titolo: Il viaggio che mi ha cambiato la vita
Autore: Jen Malone
Editore: Harper Collins Italia
Prezzo: 14.90 €
Trama: La diciassettenne Aubree ha sempre idolatrato la sua avventurosa e perfetta sorella maggiore, anche se è sempre stata più che contenta di seguire le sue peripezie per il mondo dalla confortevole casetta dove vive insieme ai genitori adoranti. Così, quando Elizabeth si mette “un tantino nei guai” per la prima volta in vita sua – per coprire Aubree per giunta – e ha bisogno davvero dell’aiuto dell’impacciata sorellina, Bree ne è lusingata, ma rimane irremovibile. Non potrebbe mai, in nessun modo, riuscire a fare quello che le chiede Elizabeth: impersonare la sorella, uscita fresca fresca dal college, per tutta l’estate, così che possa guadagnarsi la raccomandazione che le serve per aggiudicarsi il lavoro dei sogni. No, no, no! Non accadrà mai. Soprattutto dal momento che il lavoretto estivo di Elizabeth consiste nel fare da guida per un tour in pullman. Un tour in pullman attraverso l’Europa. Un tour in pullman attraverso l’Europa per anziani. Tutto ciò, ovviamente, molto prima di sapere del figlio super-carino (e non anziano) dell’organizzatrice. Bree sarebbe pazza ad accettare. O, no?

LA MIA OPINIONE:
Questo libro è divertente, ironico, estivo e frizzante dall’inizio alla fine. La Malone è stata una scoperta piacevolissima, è riuscita a farmi sorridere e allo stesso tempo a lasciarmi qualcosa che va al di là del semplice sorriso. Quella di Aubree – detta Bree – è una vera e propria avventura, un viaggio alla scoperta di se stessa e soprattutto delle proprie capacità. La nostra giovane protagonista infatti è cresciuta nell’ombra della sorella maggiore, l’efficientissima e super organizzata Elizabeth. Bree ha sempre fatto affidamento sulla sorella, sui genitori, sugli amici e più in generale è sempre cresciuta all’interno della cosiddetta “campana di vetro”: pochi viaggi, zero esperienze a di fuori della sua città, vita fatta di abitudini e sicurezze. Quello che Aubree non sa è che un viaggio le cambierà la vita e che quel viaggio sarà del tutto inaspettato. La giovane infatti dovrà sostituire in extremis la sorella come guida turistica per un gruppo di arzilli e scoppiettanti anziani. Inizialmente Aubree non vuole accettare, non sa minimamente come gestire la situazione, come resister per ben 22 giorni in viaggio per l’Europa con un pullman di scatenati ottuagenari e tutto ciò che vuole è restarsene a casa e condurre la vita di sempre. Ebbene non sto qui a raccontarvi i dettagli del viaggio – dettagli divertenti, ma che dovrete vivere e scoprire autonomamente. Quello che voglio sottolineare in questa circostanza è come l’autrice sia riuscita a creare una storia fatta di cambiamento, di crescita, di maturazione in modo divertente ed esuberante, senza eccedere mai o scadere nel volgare. Il viaggio di Bree diventa il viaggio di ogni singolo lettore, che non solo ne trarrà giovamento insieme alla protagonista, ma visiterà insieme a lei alcune delle città più belle d’Europa. Ovviamente non aspettatevi grandi approfondimenti o una descrizione dettagliata degli ambienti, ma affrontate la lettura a cuor leggero e con curiosità, perché sono sicura che vi lascerà qualcosa. Lo stile dell’autrice è dinamico, giovanile, sempre sul pezzo. Questa è una delle letture del mese promosse a pieni voti! 4/5.

COVER…CHE PASSIONE!

Edizione Americana/Inglese pubblicata da
Harper Teen 

26244548

VOTO: 8
FORMATO: Paperback
La cover è praticamente identica a quella italiana – mi fa piacere che la HC Italia abbia scelto di rimanere fedele alla cover originale, perché trovo che sia particolarmente azzeccata. Di questa inglese/americana preferisco i colori – il rosa dello sfondo mi piace assai – mentre dell’edizione italiana preferisco il font scelto.

ghirigiri

Tra due mondi – Jennifer Armentrout ( Covenant Series #1)

Titolo: Tra due mondi
Autore: Jennifer L.Armentrout
Editore: Harper Collins Italia
Serie: Covenant #1
Prezzo: 16.00 €
Trama: Gli Hematoi discendono dall’unione di dei e mortali, e i figli di due Hematoi di sangue puro hanno poteri di origine divina. I nati dall’unione tra i figli degli Hematoi e i mortali, invece… be’, non proprio. I Mezzosangue hanno solo due possibilità: venire addestrati per diventare Sentinelle con il compito di combattere e uccidere i daimon o diventare servitori nelle dimore dei Puri. La diciassettenne Alexandria preferirebbe rischiare la vita lottando che sprecarla pulendo i pavimenti, ma non è detto che ci riesca. La sua condotta, infatti, è tutt’altro che irreprensibile. Ci sono diverse regole che gli studenti del Covenant, come lei, devono seguire e Alex ha dei problemi con tutte, ma soprattutto con la numero 1: le relazioni tra i Puri e i Mezzosangue sono proibite. Sfortunatamente, lei è attratta da Aiden, bellissimo e… Puro. Comunque innamorarsi di Aiden non è il suo più grande problema, rimanere in vita abbastanza a lungo e diventare una Sentinella invece sì. Se fallirà nel suo compito, dovrà fronteggiare un futuro più terribile della morte o della schiavitù: diventerà un daimon, e Aiden le darà la caccia. E quella sarebbe una vera disgrazia.

LA MIA OPINIONE
Jennifer Armentrout è un’autrice che solitamente mi piace molto perché riesce a creare delle realtà parallele che sembrano dannatamente reali. Ho notato però che in ogni sua storia di genere paranormal c’è uno schema che si ripete: due razze/popoli/creature contrapposte o in guerra tra loro, un’eroina che scoprirà di essere molto più di quello che in realtà credeva e l’immancabile amore/triangolo amoroso con i bellocci della situazione. Ammetto che Tra due mondi inizialmente non mi ha fatta impazzire, anzi avevo anche preso in considerazione l’idea di abbandonarlo, proprio perché mi sembrava di leggere una storia già sentita, una storia davvero molto simile a quella che l’autrice ci ha raccontato nella Dark Series. Mi sono però fatta forza e sono andata avanti e devo ammettere che nella seconda parte del libro la storia migliora. Entrano in scena componenti più dinamiche, più azione, più movimento, più pepe – chiamiamolo così. La prima parte, forse perché introduttiva, ha fatto fatica (almeno per me) a ingranare la marcia. Le descrizioni che l’autrice fa del Covenant e delle differenze tra puri, mezzosangue e daimon sono come sempre accuratissime, e per questo tanto di cappello. Emotivamente la storia di Alex mi ha coinvolta fino ad un certo punto, mi sarei aspettata qualcosa di più da questa protagonista e spero di poterla apprezzare maggiormente nei prossimi libri della serie.
Il protagonista maschile, Aiden, mi è piaciuto invece di più ( strano, vero? XD) e mi ha ricordato per alcuni aspetti il buon vecchio Tobias Eaton, alias Quattro.
Complessivamente a questo primo libro non mi sento di dare più di 3/5 stelline. Le premesse per sviluppare una storia originale ci sono tutte. Apprezzo moltissimo l’elemento della mitologia greca, degli dei, dell’Apollyon e compagnia bella e spero vivamente che l’autrice non cada nel banale nei successivi capitoli. Quando si creano storie strutturalmente così simili il rischio di confonderle e di non riuscire a spiccare per originalità si corre, ma confido nelle buone doti di narratrice della Armentrout.

COVER…CHE PASSIONE!

Edizione Americana/Tedesca/ Turca/ Spagnola pubblicata da
Spencer Hill Press, Tantor Media, Cbt, Dex, Ediciones Kiwi

9680718

VOTO: 6
FORMATO: Paperback
Onestamente: a me questa cover non piace per niente XD Non mi piacciono i colori, il font… nulla. Do 6 perché oggi mi sento particolarmente buona, ma per il resto preferisco quella italiana.

Edizione Australiana pubblicata da
Hodder&Stoughton

22908923

 VOTO: 7.5
FORMATO: Paperback
Questa cover, pur mantenendo lo stile e i colori della precedente, mi piace di più. Apprezzo lo sfondo chiaro e la nitidezza del fiore. I colori scelti sono davvero belli!

E voi avete letto qualcuno di questi libri? Cosa ne pensate? Fatemi sapere ^^
Alla prossima,
Simona