Recensione " Scarlett" di Talia Kalkipsakis

Buongiorno a tutti!

Il libro di cui vi parlo oggi è ” Scarlett” di Talia Kalkipsakis, edito in Italia da Piemme. Ringrazio la casa editrice per la copia che mi ha fornito.

Che dirvi di questo libro? Per molti aspetti ha deluso le mie aspettative. Sulla copertina troviamo un trafiletto che dice: ” Qualcuno ha una vita. Io ho la danza”. Da questa premessa mi sarei aspettata una storia centrata sulla danza, sulla passione della protagonista per questa complessa e affascinante disciplina. Invece, a malincuore, devo dirvi che ho odiato Scarlett Stirling per 3/4 della storia.

Scarlett è la tipica adolescente che deve primeggiare su tutti e, caso vuole, ci riesce sempre. Lei è la più bella, la più brava, la più dotata e tutti passano sopra ai suoi errori, chiudendo un occhio di fronte alle sue bambinate. Non sono riuscita ad entrare in sintonia con questo personaggio, anzi! C’è stato un momento in cui ho pensato di chiudere il libro, perché mi stavo irritando oltre ogni dire.

Non mi è piaciuto il messaggio che l’autrice ha lanciato per buona parte del libro. Scarlett è una ballerina professionista, frequenta una delle Accademie di Danza più prestigiose, dove vigono regole ferree ( che lei puntualmente viola, ma ovviamente la passa sempre liscia). Una ballerina sottoposta a sforzi di questo tipo ha bisogno di nutrimento, e Scarlett per tutto il libro non mangia praticamente NULLA. Vi sembra normale? Una persona che dopo 10 ore di allenamento si sazia con un caffè e al massimo un uovo sodo è impensabile. Per tutta la durata della storia viene ripetuta continuamente la convinzione che per ballare bisogna mantenersi magre. Sono d’accordo, ma da qui a non mangiare mi sembra eccessivo e sopratutto non credo sia un messaggio da trasmettere in un libro del genere, a cui potrebbe avvicinarsi anche un pubblico relativamente giovane. Ballare non significa rinunciare al cibo, quindi non prendete esempio da Scarlett.

In tutto ciò la protagonista ( che ricordo ha soli diciassette anni) dopo avere partecipato ad un’audizione a cui non era autorizzata a partecipare, viene – ovviamente – selezionata. Qui conosce il cantante di successo Moss Young e, sempre ovviamente, lui la nota e comincia ad interessarsi a lei. Da qui inizia un momento di perdizione totale per Scarlett: Alcol, droga, sesso e chi più ne ha ne metta. La madre le lascia fare quello che vuole, la fa uscire di casa nel cuore della notte vestita come una poco di buono. Solo io se avessi una figlia e mi accorgessi che non mangia e che esce di casa in queste condizioni la chiuderei in casa? Forse sono strana io, fatto sta che questo libro per me è un NO.

Nel finale la storia si è un pò ripresa, ma se devo tirare le somme e fare una valutazione complessiva, mi sento di sconsigliare questo libro, che ha deluso ampiamente le mie aspettative.

Recensione " Love is Red" di Sophie Jaff

Buon pomeriggio a tutti, cari lettori!

Questa sera vi parlo di una delle mie ultime letture, ” Love is Red” di Sophie Jaff, edito Book Me.

Che dirvi di questo libro? Tanto per cominciare la prima cosa che mi ha colpita è sicuramente la copertina. Il contrasto tra il candore della pelle della ragazza raffigurata e il rosso delle sue labbra è davvero azzeccato e molto pertinente al titolo.

La storia segue le vicende di Katherine, una giovane donna che vive a New York con la sua coinquilina Andrea e il suo piccolo Lucas. Ad essere protagonista della vicenda però non è solamente Kat: Nel libro il suo POV è alternato a quello del killer, in un susseguirsi di capitoli sempre più intensi e coinvolgenti.

Un misterioso assassino, ribattezzato dalla stampa ” Il mietitore”, sta da tempo diffondendo il panico tra la popolazione: uccide donne che vivono da sole, taglia loro la gola e incide sulla loro pelle degli strani simboli.

Continua a leggere “Recensione " Love is Red" di Sophie Jaff”

Recensione " Tiger Indomabilis" di Aurora Stella

Buongiorno a tutti cari lettori!

Oggi ci ritroviamo per parlare di un libro davvero molto particolare, scritto con cura e dal ritmo incalzante fino all’ultima pagina. Sto parlando di “ Tiger Indomabilis“, secondo ed ultimo volume della duologia inaugurata con “Furens lupus sum” e scritta dalla talentuosa Aurora Stella.

Lo scenario che si presenta al lettore all’inizio del libro si collega perfettamente con la fine del volume precedente: Silyen, intrepida protagonista, si ritrova su un veicolo che la sta trasportando nel continente di Oceania, un posto dove si entra ma non è detto che si esce. Oceania è infatti un continente separato da Roma dove vengono mandati criminali, malfattori e traditori della Repubblica. Per una serie di sfortunati eventi anche l’intrepida giovane finirà nel desolato continente, ma la situazione assumerà delle sfumature inaspettate.

Ritroviamo in questo libro la Silyen a cui ci eravamo affezionati incondizionatamente nelle pagine del primo volume: la protagonista mantiene infatti i suoi tratti caratteristici, il suo carattere determinato e la sua sete di giustizia. Silyen è un lupo furente, una lottatrice, ha il fuoco nell’anima e si batte fino alla fine per le cause in cui crede. Imparerà subito ad adattarsi alla dura vita in Oceania e lo farà nella roccaforte dei Cristiani, una delle tre fazioni che si contendono il continente. Accanto alla setta dei Cristiani, che sono dei pacifisti, troviamo Cannibali e Impalatori, entrambi votati alla guerra e alla violenza.

Continua a leggere “Recensione " Tiger Indomabilis" di Aurora Stella”

La mia vendetta con te – Giovanna Roma/ Excerpt Reveal

Buongiorno a tutti cari lettori!
In questa fine di Luglio vi presento un libro che ha suscitato la mia curiosità sin da subito, ” La mia vendetta con te” di Giovanna Roma. Questo libro appartiene ad un genere letterario molto particolare, il dark contemporary romance e poiché contiene situazioni inquietanti, scene molto forti, violente, esplicite e un linguaggio crudo non è adatto a minori o persone particolarmente sensibili o suscettibili. Se ne raccomanda una lettura consapevole.

IMG_3718

EXCERPT REVEAL

Sono dei possenti colpi alla porta a risvegliarmi.
<<Cazzo, Kate. Porta il culo fuori di lì o giuro che te lo picchio a sangue!>>
Non appena riconosco la voce, schizzo fuori dalla vasca.
<<A…arrivo, un attimo.>>
<<Apri questa dannata porta! Subito!>>
Mi avvolgo il corpo infreddolito in un morbido accappatoio bianco di spugna. Apro tremante la porta e lo vedo entrare come una furia, rosso in volto e con occhi minacciosi.
<<Perché cazzo ti sei chiusa dentro?>> sbraita adirato.
<<Non sapevo se ci fosse qualcun altro in casa a parte noi due>> spiego come se fosse evidente.
<<E anche se fosse?>> ribatte sollevando le spalle.
<<Ma potrebbe entrare qualcuno>> insisto.
Maksim alza la mano destra e la cala sul mio viso due volte, dritto e rovescio.
<<Ti avverto, stronza, non chiuderti mai più a chiave. I miei ospiti ed io dobbiamo sempre avere accesso a te.>>
Impallidisco di colpo, perché ora mi sono chiare come non mai le sue intenzioni. <<Non parli sul serio>> ribatto con le lacrime agli occhi. <<Se era questo il tuo obiettivo sin dall’inizio, allora perché non hai lasciato che Nikolaj o quei quattro tizi della taverna mi violentassero?>>
Maksim si avvicina con aria potente e intimidatoria. <<Tu non spalancherai le gambe al primo cazzo che ti attira, come fossi una puttana qualunque. Le aprirai solo se te l’ordinerò io e per chi vorrò io.>> Le sue dita scattano dritte intorno al mio collo. É così veloce che neanche lo vedo muoversi. Gli occhi scintillanti rabbia sono ipnotici. <<Tu mi appartieni, Katerina ed esegui soltanto i miei comandi.>> Lo dice con una calma così gelida da farmi perdere un battito. A poco a poco mi libera dalla sua presa. Sento il peso di ogni cosa: i decimi di febbre, le sue parole, i suoi insulti e minacce, i suoi schiaffi. E scoppio in un pianto che mi accascia al suolo.
<<Io ti possiedo. Ogni parte di te mi appartiene. Mente>> prosegue quella fredda voce passandomi un dito sulla fronte. <<Perché è a me che pensi quando vieni e corpo, perché reagisce così solo con me.>>
Maksim mi prende per capelli e tira fino in corridoio. Urlo per il dolore, strillo di lasciarmi andare, finché non molla la presa. Con la punta del piede mi solleva il mento perché lo guardi dritto negli occhi. Le braccia incrociate sul petto, le possenti spalle e il volto duro gli conferiscono un aspetto minaccioso ed io smetto subito di piangere. La mia espressione è un concentrato di odio
Continua a leggere “La mia vendetta con te – Giovanna Roma/ Excerpt Reveal”

Quel silenzio fra noi – Rosie M.Stuart / Recensione

L’elemento che contraddistingue lo stile dell’autrice è senza dubbio la dolcezza con cui parla dei suoi personaggi, della loro storia d’amore e di tutto ciò che ruota attorno ad essa.

La giovane Elisa di Tommaso, milanese doc, è una ragazza semplice e alla mano, che ama passare le serate in compagnia di popcorn e serie tv, che crede nell’amore ma ha anche paura a lasciarsi andare del tutto a questo sentimento.

I suoi sentimenti contrastanti sono rivolti verso Davide Ranieri, suo affascinante amico sin dall’adolescenza, che prova per lei molto più di un semplice affetto.
Le emozioni dei due protagonisti sono descritte in modo vivido, coinvolgente, estremamente delicato. Nell’intera storia permea questo equilibrio nello stile, che si mantiene coerente dall’inizio alla fine e lascerà dei piacevoli ricordi al lettore una volta terminata la lettura.

Continua a leggere “Quel silenzio fra noi – Rosie M.Stuart / Recensione”