[Recensione] Amore e altre bugie – Tarryn Fisher

Buon Lunedì, readers! Come avete iniziato il mese di Luglio? Spero nel migliore dei modi! Io l’ho fatto portando a termine varie letture, tra cui Amore e altre bugie di Tarryn Fisher, un new adult che sa come rimanere impresso nella mente e nel cuore di chi lo legge.

Non mi capitava un libro così tra le mani da una vita, anzi ad essere onesta non pAmore e altre bugieenso mi sia mai capitato prima d’ora di leggere una storia del genere.
Quando ho girato l’ultima pagina mi sono fermata a riflettere per parecchio tempo, confusa, disorientata e al tempo stesso travolta da un turbine di emozioni fortissime. Questa storia, cari lettori, mi è entrata prepotentemente nel cuore. Lo ha fatto con irruenza, con sfrontatezza, senza chiedermi il permesso. Inizialmente ho provato un fastidio grande, spropositato, nei confronti della protagonista – Olivia Kaspen. Sfido chiunque di voi a trovare amabile questa ragazza che si comporta dall’inizio alla fine del libro in modi spregevoli. Olivia è una di quelle persone che nessuno di noi vorrebbe incrociare sul proprio cammino. E’una vera e propria opportunista – non a caso il titolo originale del romanzo è The Opportunist – antepone i suoi desideri a quelli degli altri e non guarda in faccia nessuno quando si mette in testa qualcosa. Vi chiederete voi perché una persona del genere mi abbia così profondamente scossa… I motivi sono molteplici. In primis Olivia è cresciuta con un padre assente, violento, menefreghista. Questo non la giustifica pienamente, a mio avviso, ma penso che la mancanza di una figura paterna abbia contribuito a formare il suo carattere scontroso, schivo, diffidente. Olivia si innamora perdutamente di Caleb Drake, il popolare giocatore di basket del college che tutte desiderano. Inizialmente lo evita, cerca di allontanarlo e, pensate, ci riesce pure. Da quel momento in poi quel ragazzo diventa la sua vera e propria ossessione. Olivia lo spia, lo tiene d’occhio, si informa circa le sue relazioni e, in cuor suo, escogita tutti i modi possibili e immaginabili per riprenderselo. Non starò qui ad elencarvi tutte le sue malefatte, ma posso dirvi però che ci sono momenti in cui la odierete a morte, momenti in cui vorreste entrare nel libro e prenderla a sberle.
La storia si snoda fluida ed emozionante tra passato e presente, svelandoci i retroscena di quello che è sempre stato un amore contrastato, difficile, tormentato. Nel presente Olivia e Caleb si sono lasciati da tre anni e non sono rimasti affatto in rapporti amichevoli. Un giorno qualunque i due si incontrano in un negozio di musica e Olivia scopre una terribile verità: Caleb ha perso la memoria in seguito ad un incidente automobilistico ed ha quindi rimosso il loro passato insieme. La nostra opportunista non si fa sfuggire un’occasione così ghiotta e subito tenta di rientrare nella vita del suo ex. Nel mezzo questa volta però c’è un terzo elemento, la rossa e affascinante Leah. Non pensate che questa sia una storia centrata su un triangolo amoroso, perché non è così. Ci sono effettivamente due donne nella vita di Caleb, ma non si tratta di sceglierne una, perché il cuore di Caleb ha scelto da tempo. Purtroppo però non sempre quello che desideriamo è quello che otteniamo, perché in gioco entrano molti fattori. Il perdono, il rancore, il male reciproco che i due protagonisti si fanno non può essere spazzato via. La Fisher ci fa ripercorrere la storia d’amore tra i due in modo diretto e senza veli, ci pone davanti ai limiti di Olivia e alle sue insicurezze e ci regala la possibilità di innamorarci perdutamente di Caleb. E, lettori cari, lo fa per ben due volte, perché sia nel passato che nel presente i due sono così compatibili, così giusti insieme, che vi chiederete continuamente perché non sono in grado di stare assieme senza farsi del male a vicenda. Vi ho già detto che Olivia è una persona subdola e opportunista, ma in più di un’occasione mette a nudo il suo cuore e scopriamo dei lati di lei più umani. Le sue debolezze, i timori radicati in lei sin da bambina, la paura ad amare e a lasciarsi andare totalmente. Queste piccole cose mi hanno spinta, poco per volta, ad avvicinarmi a questa ragazza, all’avvocato di successo, all’amica forse non ideale, ma che agisce sempre seguendo il cuore e l’istinto.
Tarryn Fisher ha dato vita ad una storia indimenticabile, dove non devono esserci necessariamente rose e fiori e dove ogni scelta, anche la più piccola, ha le sue conseguenze. Olivia, Caleb, Leah, sono personaggi forti e determinati, con una psicologia ben descritta – i primi due in particolare rimangono impressi nella mente e nel cuore del lettore come dei tatuaggi. E’impossibile non provare qualcosa leggendo Amore e altre bugie, ve lo posso garantire. Lo sdegno spesso e volentieri si impadronirà di voi, a volte verrà sostituito dalla rabbia, altre ancora dalla commozione, dal pianto, dalla felicità. Non potete non leggere questa storia struggente, che vi farà riflettere tantissimo e che vi terrà incollata a sé privandovi delle forze necessarie a lasciarla andare.
In fondo ad ognuno di noi si nasconde qualcosa di Olivia, quel senso di sopravvivenza che emerge quando siamo spinti a difendere il territorio. Magari non ci spingiamo troppo oltre come fa lei, ma io in questa ragazza impetuosa e innamorata a volte ho ritrovato degli atteggiamenti che sono sì discutibili, ma che sono sempre e comunque riconducibili ad un sentimento devastante, un sentimento che forse arriviamo a provare solamente una volta nella vita.
La frase che vi riporto ora è la più significativa del libro, quella che mi ha definitivamente fatta capitolare. Credo che racchiuda una sacrosanta verità:

Puoi regalare il tuo cuore una sola volta: dopo, tutto il resto inseguirà il primo amore.

Ed è proprio ciò che Caleb e Olivia si ritrovano a fare: inseguirsi, cercarsi in altre persone, non trovarsi se non nei reciproci sguardi.
Amore e altre bugie è una montagna russa di emozioni, una storia che non potete perdere se siete alla ricerca di un libro diverso, devastante e in grado di mettervi di fronte ai vostri demoni.
Il mio voto è di 4.5/5. Aspetto con ansia il seguito ❤
Alla prossima,
Simona

Pubblicità

Blogtour- Il ritmo del mio cuore di Caisey Quinn

Buongiorno readers, e bentrovati sul Salotto dei Libri!
Ultimamente sto partecipando a molti blogtour, mi piace tantissimo poter ospitare in questo mio piccolo angolino virtuale delle tappe di approfondimento di un determinato libro, per cui continuerò questa folle avventura con tutta la felicità e la passione possibili!
Oggi sono qui per parlarvi di un altro romanzo a tema musicale uscito da pochissimo per Harper Collins Italia, ossia Il ritmo del mio cuore di Casey Quinn ( primo volume della serie Neon Dreams). Anche in questa occasione mi occuperò del fancast – oramai ci ho preso gusto – quindi mettetevi comodi e preparatevi a conoscere meglio i Leaving Amarillo.
Prima di iniziare vi lascio con il video di una canzone degli One Republic, Love runs out, che è diventata la musa ispiratrice di questo tour per tutte noi Lit-Blogger United : )

LOVE RUNS OUT – One Republic

FANCAST – IL RITMO DEL MIO CUORE

DIXIE LARK

 Dixie è la nostra giovane e talentuosa protagonista, una ragazza piena di passione e di amore per la musica. Sin da piccolissima ha iniziato a suonare il pianoforte e il violino e proprio questa sua predisposizione ha fatto sì che ottenesse un posto presso una prestigiosa orchestra. Ma la vita che Dixie sogna è ben lontana dalle buche orchestrali. Spinta dalla malattia improvvisa del nonno decide di lasciare momentaneamente gli studi e di tornare a casa, ad Amarillo, dove ad attenderla ci sono il fratello, Dallas, e il suo primo e unico amore, Gavin. I tre formano la band Leaving Amarillo, sono bravissimi e in sintonia e hanno grandi possibilità di sfondare nel mondo della musica. Dixie è impetuosa, insieme al suo amato violino Oz cattura la scena e travolge il pubblico. L’altra grande passione di Dixie, oltre la musica, è Gavin. Lo ama da sempre, sin da quando erano piccoli, ma non ha mai trovato il coraggio di dirglielo schiettamente, anche perché tra loro ci sono stati anni di distanza, il fratello iperprotettivo di lei e tanta, tantissima paura di rovinare tutto. I sentimenti di Dixie straripano come un fiume in piena, pagina dopo pagina ci ritroviamo a vivere i suoi tormenti e le sue pene d’amore, le sue gioie e i suoi dolori, i suoi desideri e le sue speranze. Dixie è un personaggio da scoprire poco alla volta, spesso è insistente – a volte non la sopportavo, scusate ma è più forte di me – ma d’altra parte quando si agisce e si vive col cuore non sempre si riescono a controllare le proprie azioni e i propri pensieri.
Ho scoperto il valore di questa giovane ragazza poco per volta e sono felice di essere riuscita ad apprezzarla.

DALLAS LARK

 Dopo che avrete finito di sbavare guardando questa foto, potrete scoprire qualcosa in più su Dallas, personaggio che spesso e volentieri in questo primo romanzo ha avuto la parte di guastafeste. Dallas è il fratello maggiore di Dixie, è iperprotettivo nei confronti della sorella e sente su di sé la responsabilità di renderla felice. I due hanno infatti perso i genitori da piccolissimi e Dallas ha promesso di fare qualsiasi cosa per realizzare i desideri della sorella. Questo lato di lui è tenerissimo, un fratello così amorevole e protettivo è sempre stato anche il mio sogno. D’altra parte, in più di un’occasione, Dallas non guarda oltre la punta del proprio naso e si ritrova a frenare le scelte e le esigenze di Dixie. Il veto che infatti il nostro bel front-man ha posto a qualsiasi tipo di contatto tra la sorella e Gavin è l’esempio lampante di come Dallas faccia fin troppo da scudo a Dixie. Non sappiamo molto di lui a livello caratteriale, se non che è uno stacanovista, che ha mire altissime e che farebbe di tutto per farsi mettere sotto contratto da una casa discografica decente. Non si impegna seriamente con una donna da quando si è lasciato con Robyn, la sua ex storica, e la musica assorbe tutto il suo tempo e le sue energie. Dallas è un personaggio tenace, sotto l’apparente forza batte un cuore tenero, un cuore che farebbe di tutto per le persone che ama. Capita spesso nella vita di dover crescere troppo in fretta e Dallas Lark ha vissuto in prima persona questa tragica esperienza, ma ne è uscito temprato e motivato a dare sempre di più. Spero di sapere molto di più su di lui nel secondo libro della serie.

GAVIN GARRISON

La vera punta di diamante di questo romanzo è lui, Gavin Garrison, un personaggio che vi farà sognare a occhi aperti sin dalla prima pagina. Gavin ha quel magnetismo che gli impedisce di passare indifferente e Dixie lo sa benissimo. Il passato del bel batterista però è ricco di spine e dietro la facciata di allegria e indifferenza si cela un mondo sconosciuto alla maggior parte delle persone. Gavin è cresciuto senza l’affetto di una madre o di un padre, nessuno gli ha mai letto la favola della buonanotte, nessuno ha mai preparato per lui dei pancake per colazione. L’amicizia con i fratelli Lark gli ha letteralmente salvato la vita, lo ha fatto sentire parte di qualcosa, lo ha fatto sentire amato per la prima volta. Per questo Gavin teme così tanto di lasciarsi andare con Dixie – per la quale indubbiamente prova un’attrazione – perché ha paura di rovinare tutto, di far crollare le poche certezze presenti nella sua vita. Gavin è tormentato, spesso deve risolvere i problemi in cui si caccia la madre drogata e ha rischiato persino di finirci lui, in quei casini. La psicologia di questo ragazzo è davvero profonda, complessa, commovente. Ma c’è una parte di Gavin che vuole liberarsi da tutto questo ed emerge proprio quando si trova con Dixie. I momenti di passione tra i due sono travolgenti e ne rimarrete sicuramente colpiti. So much love per Gavin quindi, che si aggiudica un posto nella lista dei miei fidanzati di carta preferiti.

ghirigiri

Personalmente trovo che i personaggi secondari siano davvero troppo poco influenti per poter essere inseriti in un post del genere. Il romanzo si concentra esclusivamente sulla band dei Leaving Amarillo. Compaiono di tanto in tanto altre figure – come ad esempio Afton Tate, membro di una band di discreto successo che proverà a conquistare Dixie ( con i risultati che tutti voi immaginate), o Mandy, l’agente discografica con cui Dallas stringe rapporti ma che non sembra essere del tutto sincera. Questi personaggi ci sono, è vero, ma preferisco che la vostra attenzione si concentri solo ed esclusivamente sulla band, l’anima di questa storia, la vera ragione per cui dare un’opportunità a Il ritmo del mio cuore.

ghirigiri

Piccolo estratto

Come estratto ho scelto un piccolo pezzo significativo, emozionante e da brivido. Secondo me rappresenta quello che è l’amore, il desiderio, la passione.

Si china su di me e mi bacia in bocca, appassionatamente. Sento il mio sapore e un brivido mi corre lungo tutto il corpo, quella nostra intimità mi sta facendo godere come mai avrei immaginato.
Gavin mi ha assaggiato. Io ho sentito il mio sapore su di lui. Qualunque cosa accada, avremo per sempre questo. Serberò questo ricordo come merita. La notte in cui ho tenuto il fuoco in mano.

ghirigiri

Ho una bellissima notizia da darvi: una copia del libro cerca casa! Il fortunato si nasconde tra di voi 🙂
Come provare a portarsi a casa questo romanzo? è semplicissimo. Vi basta compilare il form che trovate al link qui sotto. Ricordatevi di seguire sempre tutti i passaggi per risultare correttamente iscritti! In bocca al lupo a tutti e buona fortuna 😀
Simona

Rafflecopter giveaway

Blogtour The Bad Boy di Samantha Towle – Fancast

Buongiorno e bentrovati, readers!
Tocca a me oggi ospitare una delle tappe del blogtour dedicato al nuovo romanzo di Samantha Towle ( autrice già conosciuta da noi, portata in Italia sempre grazie alla Newton Compton) e sono davvero felice di potervi parlare dei personaggi di questo strepitoso libro.

Il titolo con cui NC ci propone il primo volume della Mighty Storm Series è The Bad Boy e credo che, insieme alla cover, rispecchi pienamente il bel protagonista del romanzo.
Andiamo a conoscere tutta questa allegra combriccola più da vicino! 🙂

FANCAST – I PERSONAGGI DI “THE BAD BOY”

 

TRUDY BENNETTrudy – per gli amici Tru – è la protagonista indiscussa del romanzo. Adora la scrittura e la musica e lavora presso la rivista musicale “Etiquette”. E’una ragazza determinata e ama con tutta se stessa tutto ciò che riguarda suoni e note. Proprio grazie al suo lavoro avrà modo di ritrovare il suo vecchio amico d’infanzia, nonché primo indimenticabile amore. Nel libro ci viene descritta come una ragazza dai capelli ricci e scuri, quindi io l’ho immaginata così. Tru è una protagonista che o si ama o si odia, non ci sono vie di mezzo. Spesso molti dei suoi comportamenti non sono corretti, ma di certo non si può rimproverarle di non seguire il suo cuore. E’impulsiva, passionale, sempre sul pezzo. La sua unica debolezza? Guardate la foto qui sotto e capirete meglio… XD

 

 

JAKE WETHERS
JAKE
Ehm… Non so se mi spiego. Credo che la foto parli da sola XD
Jake Wethers è… beh è semplicemente Jake Wethers. Leggendo il libro vi innamorerete perdutamente di lui pagina dopo pagina. E’bello, estremamente tatuato ed è una delle rockstar più amate del mondo. Scusate se è poco. Adoro i romanzi in cui a farmi girare la testa è un bel musicista, se poi è carismatico come Jake capirete da voi che resistere è impossibile. Jake è la star per eccellenza, sempre sul palco pronto a cantare e a far battere milioni di cuori. Leggendo il romanzo scopriamo molto altro di lui, pezzi del suo passato che per ovvie ragioni solo in pochi conoscono. Riviviamo attraverso i suoi occhi dei momenti difficili – la morte del migliore amico e cofondatore della band, Johnny, ad esempio – e scopriamo dei lati di lui che lo rendono decisamente più umano e vero. Non voglio svelarvi troppo perché ci sarà poi una recensione apposita, ma credetemi che ho amato questo personaggio con ogni cellula del mio corpo, quindi ne parlerei per ore ed ore

STUART

Stuart è senza ombra di dubbio uno dei miei personaggi preferiti! I motivi sono parecchi, e spero di riuscire ad esporveli in poche righe. Innanzitutto è una persona leale, sincera, dal cuore buono. Ufficialmente è il “segretario” di Jake, ma in realtà è molto di più per lui. E’un amico, un fratello, la spalla su cui piangere e la mano a cui aggrapparsi per risollevarsi dai momenti critici. Stuart è perfetto: bello, gentile, educato. Insatura un ottimo rapporto anche con Tru, tanto più che arriva a soprannominarla affettuosamente “chica”. Inoltre è l’amico gay che tutte vorremmo: quello sempre presente, quello all’ultima moda, quello che sa dispensare ottimi consigli sempre e comunque. Insomma, io sono #teamstuart. Lo dichiaro apertamente: amo quest’uomo! *-*

SIMONE

 Simone è la coinquilina e la migliore amica di Tru. Le due sono cresciute insieme e insieme hanno affrontato ogni tipo di esperienza. Simone è una figura positiva, un’amica vera, di quelle con la A maiuscola. Mi sarebbe piaciuto scoprire di più di lei durante la lettura, ma purtroppo ad un certo punto viene un pochino accantonata. Inizia una relazione con Denny – personaggio di cui vi parlerò a breve – e sembra essere molto felice con lui. Spero di conoscerla meglio nei prossimi libri della serie. Ci viene descritta come una bellissima ragazza alta, bionda e con gli occhi azzurri.

TOM

Tom è uno dei componenti dei Mighty Storm e secondo me è anche uno dei personaggi più divertenti dell’intero libro. Devo dire che rispetto ai personaggi principali quelli secondari sono molto accennati, ma in Tom ho trovato comunque degli elementi positivi. E’divertente, allegro, il cuore e lo spirito del gruppo. Si fa notare soprattutto per la sua sfrenata passione per le donne. Ogni sera conquista una giovane donzella, per poi dimenticarsene il giorno dopo. Come si suole dire, seduce e poi abbandona. Ma noi lo perdoniamo, perché in fondo si fa voler bene.

 

DENNY

 Denny è uno dei personaggi di cui sappiamo meno. Ci viene detto solamente che è un ragazzo moro, capelli corti e occhi scuri. Dal modo in cui si rapporta con Simone io me lo sono dunque immaginato così, tenero e carino come Dylan O’Brien. Denny è uno dei membri dei Mighty Storm, ma a differenza dei suoi compagni non è un donnaiolo incallito. Non appena conosce la bella Simone è la fine. I due non riusciranno più a staccarsi.

SMITH

 Anche di Smith, il chitarrista della band, sappiamo ben poco. Ci viene descritto come un bel ragazzone dagli occhi verdi e i capelli lunghi e biondi. Sappiamo inoltre che è sposato, ma nulla più. Il suo ingresso nei Mighty Storm è recente, perché ha preso il posto di Johnny – cofondatore della band – morto in circostanze drammatiche.

 

 

 

 

VICKY

Vicky è il capo della rivista Etiquette e una delle più care amiche di Tru. Mentre leggevo il libro mi dicevo: caspita, Vicky è il capo ideale.
Manda la dipendente in tour senza fiatare, le dà carta bianca e la lascia praticamente lavorare in autonomia. Vicky, se esisti anche nella realtà palesati e batti un colpo!

 

WILL

 Will è uno di quei personaggi che continua a farmi tenerezza anche a lettura ultimata. Credo che l’autrice sia stata davvero spietata con lui. Non posso dirvi troppo, credetemi, ma vi dico solo che in più di un’occasione avrei picchiato Tru. E qui mi fermo.

 

 

SIGNORE E SIGNORA BENNET

 Una menzione meritano anche i genitori di Tru, il signore e la signora Bennet. Sono due figure marginali ai fini della storia, ma in più di un’occasione entrano in scena per sostenere la figlia. Il padre di Tru in particolare è molto legato sia a lei che a Jake, a cui da piccolo ha insegnato le basi per diventare un buon musicista. Jake deve molto del suo successo infatti proprio al signor Bennett.

 

 

Carissimi lettori questo è il mio fancast per il romanzo THE BAD BOY di Samantha Towle. Nei prossimi giorni arriverà anche una sostanziosa recensione, ma per ora è tutto! Spero che la tappa vi sia piaciuta : )
Ricordatevi di seguire il blogtour perché una tappa del libro aspetta di essere adottata da uno di voi ❤
Alla prossima,
Simona

Regole per partecipare:

OBBLIGATORIE 

1. Essere lettori fissi
2. Commentare le tappe dal 20 al 27
3. Condividere la prima tappa su un social a scelta
FACOLTATIVE 
1. Condividere l’evento su Facebook taggando 2 amici
2. Condividere ogni tappa su un social a scelta (si può fare ogni giorno per ogni tappa)
3. Commentare le recensioni del 28 giugno
Modulo:

 Rafflecopter giveaway

Vi lascio al calendario con tutte le tappe del blogtour:

Calendario Towle

[Recensione] Un meraviglioso amore impossibile – Staci Hart

Voi sapete che quando si tratta di iniziare nuove serie io sono sempre in prima fila. Potevo forse lasciarmi sfuggire l’uscita del primo libro della nuova serie new adult di Staci Hart portata in Italia da Newton Compton? Ovviamente no.
Complice la copertina super accattivante ho deciso di tuffarmi nel primo capitolo della Bad Habits Series, che vede come protagonisti la coppia West /Lily.
Le mie aspettative nei confronti di questo libro erano piuttosto alte, lo ammetto. Recensioni a 5 stelle fioccano su Goodreads ed io ho deciso di fidarmi delle mie colleghe oltreoceano. In parte quelle che erano le mie speranze sono però state deluse, per i motivi che ora cercherò di spiegarvi esaustivamente qui di seguito.
Una vera e propria pecca il libro della Hart non ce l’ha. Si fa leggere, è scorrevole e accattivante, spesso e volentieri riesce a strappare un sorriso. Purtroppo – personalmente – non sono riuscita ad instaurare quella sintonia con i personaggi che fa si che un libro possa entrare nel mio cuore e lì mettere radici. Non ho mai sentito davvero parte di me West e Lily, non sono riuscita ad emozionarmi insieme a loro e non ho provato  il batticuore che invece sento in libri simili per genere e trama. Non so se la “colpa” ( se poi di colpe vogliamo parlare) sia da attribuire all’autrice, o alla traduzione. So solo che non è scattato quel quid in più che mi porta a dire: Questo libro è fantastico, dovete assolutamente leggerlo!
Purtroppo in questo caso non è così. La storia fatica ad ingranare: fino a circa metà non succede niente di rilevante tra i due protagonisti, che sono amici per la pelle da anni ma nulla più.

Lily è una ballerina professionista che lavora presso la più importante compagnia di New York. Trascorre ore ed ore in sala prove e solo quando mette le scarpette ai piedi riesce ad essere se stessa, libera di esprimere la sua personalità. Sin dall’adolescenza Lily è cotta del ballerino più ambito e desiderato del corpo di ballo, Blane Baker. Il romanzo si apre con una scena di sesso tra i due – scena che ho trovato insipida proprio come le persone coinvolte. Blane viene piazzato nel bel mezzo della storia e utilizzato come “capro espiatorio” per far aprire gli occhi a Lily e Weston.
Proprio quest’ultimo infatti inizia a rendersi conto, poco per volta, della bellezza e della grazia della sua amica Lily. Tra la correzione di una tesina e un drink con gli amici, West realizza dentro di sé di essere coinvolto emotivamente dalla ragazza che per anni ha considerato inavvicinabile, e solo dopo questa presa di coscienza il romanzo inizia a prendere lentamente vita.
Badate bene, però: non è la scrittura della Hart ad essere lenta – perché ripeto, al contrario è molto fluida e scorrevole – ma sono gli eventi stessi ad essere lenti. Non si può basare metà libro su farneticazioni ed elucubrazioni da parte dei protagonisti, che a tutto pensano meno che all’altro. Non mi piacciono i finali affrettati, quelli buttati lì solo perché un happy ending è necessario. Da questo punto di vista mi sarei aspettata qualcosa in più, ma probabilmente sono io ad essere estremamente pignola su certi dettagli, chissà!

All’interno della storia ci vengono presentati anche i personaggi secondari che saranno protagonisti dei libri successivi.
Rispettivamente troviamo:

1. Un meraviglioso amore impossibile – Lily e Weston
2. Chaser –Maggie e Cooper
3. Last Call – Rose e Patrick

Da quello che ho potuto notare in questo primo romanzo mi incuriosisce moltissimo la coppia Rose/Patrick. Lei sembra davvero una tipa con gli attributi e sono sicura che darà filo da torcere alla sua dolce metà. Ho intenzione di proseguire con la lettura della serie, perché credo che dare una seconda occasione sia sempre un buon modo per rivedere la propria posizione in merito ad un argomento. Inoltre non ho incontrato difficoltà nel portare a termine la lettura e questo, malgrado la carenza di trasporto emotivo, è sicuramente un punto a favore dell’autrice. Non mi sento di sconsigliarvi la lettura di “Un meraviglioso amore impossibile”, perché Weston e Lily sono due ragazzi normali, spesso ingenui e con le fette di prosciutto sugli occhi, ma tutto sommato dolci e capaci di allietare un pomeriggio nel migliore dei modi.

I MIEI VOTI

Voto cover: 9/10
Voto titolo: 8/10
Voto complessivo: 7/10

Alla prossima,
Simona

Segnalazione " Siamo partiti col piede sbagliato" di Daniele Festoso

Buongiorno a tutti!

CardPiedeSbagliato

Vi presento il prossimo libro in uscita a breve per la casa editrice Genesis Publishing.
Il libro appartiene al genere New Adult/Contemporaneo ed è scritto da un autore italiano.
Nel box trovate tutte le informazioni utili.
Qui sotto intanto vi lascio il booktrailer:
Un abbraccio,
Simona! 🙂