[Recensione] I custodi di Slade House – David Mitchell

Buon pomeriggio carissimi lettori!
Come è andato il vostro weekend? Io sono stata praticamente sempre fuori casa e le giornate sono volate via davvero troppo in fretta (in particolare ieri al battesimo del mio cuginetto *-*). In questo weekend sono riuscita a portare a termine una lettura meravigliosa, un libro originale e complesso tanto quanto il suo autore. Sto parlando de “I custodi di Slade House” di David Mitchell, famoso per la sua celebre opera Cloud Atlas ( di cui qualche anno fa è stato fatto anche un film).

Risultati immagini per I custodi di Slade House

Voltato l’angolo di una via di Londra, proprio dove occhieggiano le vetrine di un popolare pub inglese, lungo il muro di mattoni che costeggia un vicolo strettissimo, se tutto gira per il verso giusto, troverete l’ingresso di Slade House.
Un perfetto sconosciuto vi accoglierà chiamandovi per nome e vi inviterà a entrare. La vostra prima reazione sarà la fuga.
Ma presto vi accorgerete che allontanarsi è impossibile.
Ogni nove anni, l’ultimo sabato di ottobre, gli abitanti della casa – una sinistra coppia di gemelli – estendono il loro particolare invito a una persona speciale, sola o semplicemente diversa: un adolescente precoce, un poliziotto fresco di divorzio, un timido studente universitario.
Ma che cosa succede, veramente, dentro I custodi di Slade House?
Per chi lo scopre, è già troppo tardi…


E’la prima volta che mi capita di leggere un libro del genere, lo ammetto. Una storia come quella raccontata ne ” I custodi di Slade House” poteva essere concepita solamente da una mente geniale come quella di David Mitchell ( chi lo conosce già sa bene che le trame dei suoi romanzi sono tutto fuorché lineari), che ancora una volta torna a stupirmi positivamente e a farmi appassionare.
Risultati immagini per slade houseI custodi di Slade House è un libro che vanta una solida struttura di base e un’abilità narrativa notevole: questi due elementi producono come risultato una storia di tutto rispetto, una storia che spesso crea confusione ma dove alla fine ogni tassello andrà al proprio posto. Una delle abilità maggiori di Mitchell secondo me è proprio questa: crea costrutti, realtà parallele, storie nella storia e poi, alla fine dei giochi, riesce a far quadrare tutto alla perfezione. Quella che ci racconta in questa occasione non è un’unica storia, bensì cinque: cinque racconti ambientati a distanza di 9 anni uno dall’altro, ognuno di loro con protagonisti differenti ma legati tra loro da indizi torbidi, da misteriose scomparse e altrettanto misteriose indagini. Ogni racconto è fondamentale per capire la complessa rete psicologica creata da Mitchell, un groviglio fatto di elementi reali e di elementi paranormali. Le uniche costanti dell’intero libro infatti sono i due gemelli << mangiatori di anime>> Norah e Jonah Grayer, dotati di telepatia ed esperti conoscitori delle arti occulte. I due gemelli ambiscono alla vita eterna e per farlo devono nutrire i loro corpi originari, ogni nove anni, con l’anima di un dotato. Un dotato è colui dotato dello psicovoltaggio necessario a nutrirli e a farli sopravvivere. Scopriamo così nel corso dei 5 racconti i vari personaggi che, come mosche, cadranno nelle loro infide trappole. La realtà di Slade House si basa su dei costrutti ideati ad hoc per intrappolare le vittime e renderle prigioniere: non posso spiegarvi in che modo i gemelli riescono nei loro intenti, posso solo dirvi però che l’idea di base è a dir poco geniale. Questo libro mi ha presa dalla prima all’ultima pagina, ho trovato i racconti sempre in crescendo ed ognuno di loro ha saputo darmi la giusta quantità di informazioni per capire il nucleo fondamentale della storia.
In questo libro ho riscontrato numerosi riferimenti alla religione, al dibattito tra scienza e fede, al diverso modo in cui l’uomo si approccia a questi elementi apparentemente differenti tra loro. Ogni racconto quindi – oltre a rappresentare un tassello nel quadro generale – è anche fonte di riflessione, di domanda, di ragionamento. Mitchell invita a riflettere e lo fa servendosi di una prosa scorrevole, ammaliatrice e senza dubbio affascinante. Dire che questo libro è suggestivo potrebbe non rendergli giustizia, sono rimasta colpita oltre ogni immaginazione da I custodi di Slade House, libro che sicuramente rileggerò col tempo per poterlo apprezzare e comprendere ancora più a fondo.
Risultati immagini per ghost haunted houseI personaggi – in particolare i gemelli – sono delineati a livello psicologico in maniera impeccabile. Capiamo che tra i due è Norah ad essere più forte e ponderata; Jonah al contrario è più impulsivo, più incline al surriscaldamento. Questo suo aspetto li penalizzerà, vi dico solo questo. Il finale lascia presagire che ci sarà un seguito ( lo spero ardentemente!) ed io inizio sin da ora a fare il conto alla rovescia in sua attesa. I custodi di Slade House mi ha rapita, mi ha trascinata nel vicolo seminascosto di Londra, oltre la porticina nera che compare ogni nove anni alla fine di Ottobre, mi ha intrappolata nei costrutti, nelle realtà alternative e mi ha fatto venire i brividi in più di un’occasione.
Il libro perfetto se siete alla ricerca di una buona lettura in vista di Halloween, ve lo posso assicurare. Un libro dunque che consiglio e che farò leggere sicuramente a qualche caro amico: letture così belle vanno condivise! : )
Il mio voto è di 5/5.
Alla prossima,
Simona


Risultati immagini per I custodi di Slade House I custodi di Slade House di David Mitchell
Frassinelli, 233p.
Traduzione di Katia Bagnoli
Collana Gialli e Thriller
Copertina rigida, € 19.00
In vendita dal 6 Settembre 2016

Annunci

7 thoughts on “[Recensione] I custodi di Slade House – David Mitchell

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...